Renzi: il consenso delle famiglie è ciò a cui miro

Attualità

Renzi: il consenso delle famiglie è ciò a cui miro

E’ un Renzi pronto a tutto quello che vediamo negli ultimi giorni, che non guarda in faccia a nessuno e vuole realmente far qualcosa per le famiglie italiane. Per questo motivo non si preoccupa delle associazioni o dei sindacati che respingono le sue proposte, quantomeno da peso alle dichiarazioni dei manager in merito alla riduzione dei loro stipendi d’oro, come Moretti, l’ad di Ferrovie dello Stato.

Ce ne faremo una ragione“. Questa la frase del Presidente del Consiglio riguardo i sindacati e Confindustria, i quali son vent’anni che si lamentano degli operati dei Governi che si sono susseguiti senza però trovare mai una soluzione. I sindacati in particolare si sentono offesi, a causa della richiesta del premier di vedere i loro bilanci.

Torna poi sugli stipendi, affermando che vorrebbe far tornare un po’ di giustizia sociale, come faceva Olivetti, il cui rapporto tra direttore e operai erano di 1 a 10.

Secondo il sindaco di Firenze, è impossibile e innaturale che un manager guadagni mille volte di più di un operaio, e con questa riforma il ceto medio potrà risollevarsi, facendo ripartire il Paese.

Adesso! Matteo Renzi per le primarie del Partito Democratico

Ma Matteo Renzi ne ha per tutti: per Grillo, il premier gli consiglia di continuare a offendere, mentre lui e il Governo penseranno alle famiglie italiane. Infine, afferma che al prossimo incontro con il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama, sfrutterà il momento per chiedere dei consigli su come le imprese hanno ricominciato a investire in America, nella speranza che il piano possa funzionare anche per l’Italia.

di Alessandro Bovo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...