Renzi: ‘La nostra è una manovra di sinistra, la minoranza Pd rispetti le regole’ COMMENTA  

Renzi: ‘La nostra è una manovra di sinistra, la minoranza Pd rispetti le regole’ COMMENTA  

Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, durante la cerimonia inaugurale della Fiera del Levante a Bari, 13 settembre 2014. ANSA/LUCA TURI

E’ ormai guerra aperta fra il premier Renzi e una parte del Pd sul contenuto della nuova legge di stabilità. Il premier, intervenuto all’assemblea del Pd, con un testo scritto, ha ribadito la propria volontà e quella del governo, di tirare dritto sulla propria strada per quanto riguarda il contante e la sanità. Nei giorni scorsi la manovra era stata bersaglio di critiche da parte del governatore della Regione Piemonte, Chiamparino, che aveva lanciato l’allarme sui conti in rosso degli enti locali, mentre ieri era stata la volta della Corte dei Conti che aveva criticato l’abolizione di Imu e Tasi, perchè avrebbe creato altri dissesti finanziari per le casse dei comuni.


Dal palco dell’assemblea, Renzi ha criticato la minoranza rumorosa del Pd, richiamandola al rispetto delle regole, che ‘in un partito valgono sempre’.

Sulla sanità, il sociale e la cultura, noi investiamo più di prima’ ha ricordato Renzi ai suoi detrattori presenti in sala, ‘nel 2014 – ricorda il premier italiano –  erano 109 miliardi, nel 2015 110, 111 nel 2016. È demagogia dire che sulla sanità mettiamo meno soldi’.

Poi ha anche annunciato che è intenzione del governo presentare un piano per mettere in ordine i conti delle Regioni, e che illustrerà ai governatori entro sette giorni.


Secondo Renzi, la nuova manovra sarà la pietra miliare che riporterà la stabilità nei conti pubblici: ‘E’ l’occasione dell’accelerata decisiva. Siamo al bivio: o prendiamo l’occasione della stabilità come l’accelerata decisiva, oppure buttiamo tutto quello che abbiamo fatto.

È una scommessa sulla fiducia’.

A chi lo critica per avere dato vita ad una serie di proposte care alla destra, e invise alla sinistra, lui ribadisce la posizione già espressa nei giorni precedenti: ‘La legge di Stabilità è di sinistra come la nostra impostazione.

L'articolo prosegue subito dopo

Non è che la ditta è di sinistra se il congresso lo vince Tizio o Caio. Cari amici e compagni, le regole valgono sempre o non valgono mai’
.

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*