Renzi ribadisce: disponibile a cambiare l’Italicum, dipende dagli altri

News

Renzi ribadisce: disponibile a cambiare l’Italicum, dipende dagli altri

renzi italicum

Referendum costituzionale e Italicum: Matteo Renzi è intervenuto ancora sul tema della legge elettorale dicendosi disponibile a cambiarla.

Il momento attuale, per la politica italiana, è senza dubbio uno dei più delicata della storia recente. Il prossimo 4 dicembre si voterà al referendum costituzionale e gli italiani saranno chiamati a decidere se modificare in modo sostanziale le regole della democrazia nel nostro paese.

Referendum costituzionale e legge elettorale: la sfida del governo Renzi

Sul tavolo c’è però anche la questione relativa alla legge elettorale. L’applicabilità dell’Italicum dipende di fatto dalla vittoria del sì al referendum, in assenza del quale occorrerebbe studiare ex novo una riforma dell’attuale sistema.

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi è intervenuto su questi argomenti per ribadire la disponibilità della maggioranza ad apportare dei cambiamenti che consentano la più larga condivisione possibile della legge elettorale.

Parlando nel corso di un forum del Mattino, il premier ha dichiarato che c’è “la massima disponibilità sull’Italicum”, sottolineando però che le cose, al momento, dipendono “più dagli altri”.

“Se tu vuoi fare le leggi insieme” ha proseguito Renzi “bisogna che tutti siano d’accordo”.

Voto da accettare in ogni caso: sono le regole e valgono per tutti

Riguardo poi ad una possibile sconfitta in occasione del referendum, Renzi ha chiarito di non avere “paura della democrazia” e “del voto dei cittadini”: “sono certo che qualsiasi risultato sarà riconosciuto, vince chi vince, il rispetto delle regole vale per tutti”. Al momento, “c’è un numero di indecisi molto alto e c’è un numero ancora più alto di quelli che non hanno deciso se votare o no. Tutto è ancora da scrivere” ha precisato il premier, “non escludo che ci sia una vittoria netta da parte del sì o del no. La storia ci insegna che nell’ultima settimana il vento prende una direzione, io mi auguro per il sì”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche