Renzi rimane, ma non rinuncia: «Sono fedele al Pd e a Bersani, ma se ci sono le condizioni mi candido» - Notizie.it

Renzi rimane, ma non rinuncia: «Sono fedele al Pd e a Bersani, ma se ci sono le condizioni mi candido»

Politica

Renzi rimane, ma non rinuncia: «Sono fedele al Pd e a Bersani, ma se ci sono le condizioni mi candido»

FIRENZE, 13 MARZO 2013 – Niente pugnalate alle spalle, né abbandoni per altri lidi. Matteo Renzi rimane fermo sulle sue posizioni e conferma di voler dare tutto il suo aiuto al segretario Pd, Pier Luigi Bersani. «Sono rimasto nel Pd e con Bersani non solo perchè sono leale alla Ditta, ma anche perché penso che per l’Italia sia utile avere due grandi partiti. non possiamo continuare con l’idea che ognuno si fa il suo partitino» afferma in un’intervista su L’Espresso, riportata dal Sole 24 Ore.

Tuttavia, fedeltà non significa rinuncia. Il sindaco fiorentino, complici anche le voci che vorrebbero alla leadership non solo del Partito Democratico ma anche del governo italiano, non ha messo una pietra sopra sulla possibilità di candidarsi a premier: «Se ci fossero le condizioni, ci starei» è la conferma in un altro stralcio dell’intervista, questa volta riportato dal Corriere della Sera.

Sempre sul Corriere, Renzi annuncia di essere impegnato nella preparazione di un sta preparando un «Job act», un piano per il lavoro da presentare a breve che interverrà sui rapporti con Grillo, il finanziamento pubblico ai partiti, i conflitti con i dirigenti del Pd, le primarie, il nuovo presidente della Repubblica.

Ad ogni modo, per capire le intenzioni del sindaco fiorentini basterà aspettare e nemmeno tanto: «Credo che sarà questa sarà una legislatura breve.

mi auguro che almeno si riesca a scrivere una buona legge elettorale».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche