Requiem for a Dream : Un sogno che diventa realtà COMMENTA  

Requiem for a Dream : Un sogno che diventa realtà COMMENTA  

Requiem, definizione di dictionary.com:
(Chiesa Cattolica Romana)
1. Una messa per una persona deceduta.
2. Una composizione musicale per tale messa.
3. Un inno, composizione, o servizio per il morto.


La sorella del mio ragazzo mi ha raccomandato questo film. Noi stavamo cenando al 99, chiedendoci che cosa avremmo visto quando saremmo andati a casa. Io ero stanca di vedere film mondani che avevano ragionevolmente sbancato il botteghino, rimasi senza ispirazione quindi le ho chiesto di consigliarci qualcosa di veramente, veramente buono. Requiem for a dream è stato il primo film che le è venuto in mente, e sembrava perfetto. Dark, cupo, con degli attori eccellenti e con una bella storia che non finiva a lieto fine come con quelle di Natale. Ero curiosa di vederlo.


Siamo andati al Blockbuster, felici di avere un vero film da prendere invece che guardare i consigli dei nuovi arrivi, sicuri del fatto che avevamo già visto quello che volevamo vedere. Non riuscimmo a trovare Requiem nella sezione drammatica, anche se chiaramente sembrava drammatico, abbiamo chiesto all’impiegato di indicarci dove fosse, e ci ha guidati verso la sezione Sundance. Già da lì ho capito che questo film doveva essere bello tosto. (Nota: avevo ragione, questo film è bello tosto.) Anche se era più consigliata la versione estesa del Director’s Cut, il Blockbuster che è stato sempre orientato verso le famiglie, aveva solo la versione “normale”. Leggermente delusi ma lontani dall’arrendersi, abbiamo preso il nostro film nella versione più “soft”e ci siamo diretti a casa in cinque minuti.


Ora prima che mi dilunghi troppo e vada oltre, dovrei fermarmi a questo: io odio quando so la trama di un film prima di vederlo. Voglio solo sapere chi sono gli attori, il senso generale e l’atmosfera del film, e forse solo alcune linee generiche sulla natura della trama. L’enfasi in generale. Io non sapevo niente di questo il film eccetto gli attori e il tono, e credo che questo sia l’unico modo di vederlo. Quindi non parlerà di chi ha detto cosa a chi e dove, e perchè Johnny ha detto a Mary la cosa che è successa il giorno prima che sono andati in quel posto. Credo che questo rovinerebbe l’intera esperienza del film, ed è un’esperienza che merita di essere vissuta al buio.

L'articolo prosegue subito dopo


Detto questo, siamo arrivati a casa, abbiamo guardato il film ed io sono rimasta ipnotizzata. Semplicemente ipnotizzata. E’ passato molto tempo da quando un film non mi ipnotizzava. Requiem for a dream è semplicemente stato, per l’intero film, io sono rimasta in silenzio, completamente immersa nel momento con nessuna idea di cosa sarebbe successo dopo, non sono neanche sicura se mi importasse che cosa sarebbe successo, dato che ero assorbita dall'”ora”. Per me, questo film è la perfetta combinazione tra ben sviluppati, interessanti personaggi, una trama costruita molto solidamente, un estremo, profondo e rilevante messaggio, una sceneggiatura meravigliosa, e una regia fantastica, con angolature che probabilmente non hai mai visto e forse non vedrai mai.

In Requiem for a Dream recitano Ellen Burstyn, Jared Leto, Jennifer Connelly e Marlon Wayans, ognuno dei quali ha fatto un ottimo lavoro. La performance di Ellen Burstyn è stata particolarmente toccante.Il Director’s cut, con le parti tagliate, è a quanto pare più volgare e grafico di quello che abbiamo visto quindi la soddisfazione del cuore può avvenire guardando anche la versione normale, anche se intendo comprare la Director’s Cut, per vedere cosa ci siamo persi.

La colonna sonora è incredibile, e si adatta perfettamente all’umore del film. Io consiglio vivamente questo film nella maniera più spassionata possibile, che nel mio caso è “andate a vedere questo film il prima possibile, se non proprio adesso.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*