Rese note le proiezioni trimestrali Excelsior nella provincia di Cuneo COMMENTA  

Rese note le proiezioni trimestrali Excelsior nella provincia di Cuneo COMMENTA  

Le proiezioni trimestrali di Excelsior sulle assunzioni di personale dipendente (esclusi interinali) programmate dalle imprese dell’industria e dei servizi della provincia di Cuneo nel IV trimestre 2012 dovrebbero attestarsi a circa 1.190 unità che, a fronte delle 1.770 uscite programmate, darebbero luogo ad un saldo negativo per 580 unità.

A livello nazionale, le assunzioni di personale dipendente sarebbero circa 131mila che, a fronte delle oltre 238mila uscite, dovrebbero generare un saldo negativo per oltre 107mila unità.

“Anche il mercato del lavoro provinciale, al pari dell’intero sistema economico, continua a manifestare segnali di rallentamento – afferma il presidente della Camera di commercio di Cuneo, Ferruccio Dardanello -. Sono, infatti, 1.190 le assunzioni di personale dipendente programmate dalle nostre imprese dell’industria e dei servizi per il IV trimestre 2012, la metà di quelle del trimestre precedente”.

Le 1.190 assunzioni previste dalle imprese cuneesi corrispondono ad un tasso di entrata pari a 9,6 ogni 1.000 dipendenti presenti nelle imprese, collocando la provincia al di sotto della media nazionale (11,5 assunzioni ogni 1.000 dipendenti).
Il 60% delle assunzioni programmate si concentrerà nelle attività dei servizi, all’interno delle quali prevale nettamente il commercio, che dovrebbe assorbire il 20% di quelle complessivamente ipotizzate dalle imprese del territorio. Seguono le attività del turismo e della ristorazione (13%) e i servizi alle persone (13%).

L'articolo prosegue subito dopo

Tra le attività industriali, cui saranno destinate 4 assunzioni su 10, al comparto alimentare corrisponde una quota del 24% delle entrate programmate.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*