Restauro del Colosseo: no dell’Antitrust a Diego Della Valle

Cronaca

Restauro del Colosseo: no dell’Antitrust a Diego Della Valle


Restauro del Colosseo: no dell’Antitrust a Diego Della Valle
L’accordo è ‘irregolare’ dice l’autorità garante della Concorrenza. Entro 60 giorni il commissario delegato dovrà illustrare le iniziative del gruppo Tod’s, incaricato della sponsorizzazione dei lavori

L’Antitrust ha bocciato l’affidamento dei lavori di restauro del Colosseo alla Tod’s di Della Valle. Lo ha reso noto il Codacons, spiegando che l’autorità ha evidenziato una serie di distorsioni della concorrenza all’interno dell’accordo che affida i lavori di restauro del Colosseo al gruppo Tod’s.

L’associazione si era rivolta all’autorità per la concorrenza, chiedendo di pronunciarsi in merito alla correttezza della procedura che ha portato ad affidare la sponsorizzazione dell’Anfiteatro Flavio al gruppo guidato da Diego Della Valle.

Il commissario delegato, ha spiegato il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, dovrà illustrare entro 60 giorni all’Antitrust le iniziative adottate in relazione alle problematiche evidenziate dall’Autorità.

E sull’affidamento della sponsorizzazione del Colosseo al gruppo Tod’s pesa anche la scure di un ricorso al Tar del Lazio presentato dal Codacons, sul quale si pronuncerà a breve il tribunale amministrativo.

‘Sono sconcertato dall’ostinazione con cui alcune realtà associative cercano di impedire o rinviare gli appalti per il restauro del Colosseo’, ha commentato il sindaco della capitale, Gianni Alemanno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche