Retata tra gli indignati: arresti e perquisizioni per gli scontri di Roma COMMENTA  

Retata tra gli indignati: arresti e perquisizioni per gli scontri di Roma COMMENTA  

Roma – Polizia e carabinieri stanno eseguendo perquisizioni in varie località d’italia e notificando avvisi di custodia cautelare ai domiciliari nei confronti di 7 persone ritenute responsabili di aver preso parte agli scontri dello scorso 15 ottobre, durante la manifestazione degli indignati.

Obbligo di dimora per altre sei persone. I destinatari dei provvedimenti cautelari sono accusati dei reati di devastazione, saccheggio e resistenza pluriaggravata a pubblico ufficiale.

Gli arresti sono scattati a conclusione delle indagini coordinate dal pool antiterrorismo della Procura di Roma con la collaborazione dal Ros e dalla Digos di Roma.

Tutti gli arrestati apparterrebbero all’area antagonista e del tifo organizzato, in particolare, ultras del Teramo.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*