Tacos: ecco la ricetta a base di tonno e guacamole

Cucina

Tacos: ecco la ricetta a base di tonno e guacamole

tacos
Il taco è un piatto tipico dello street food messicano, ormai diffusosi in tutto il mondo. Le varianti sono due: duri e morbidi.

Il taco è un piatto tipico dello street food messicano, ormai diffusosi in tutto il mondo. Le varianti sono due: duri e morbidi. La prima è fatta esclusivamente di mais e acqua, la seconda è più elaborata.

Al loro interno può essere messa qualsiasi cosa, dalla verdura alla frutta passando per carne e formaggi, senza dimenticare i legumi e le salse!

Esistono milioni di varianti per quanto riguarda i tacos ma questa è speciale perchè al posto della carne viene usato il pesce.

Tacos di Tonno e Guacamole.

Ingredienti per 4 persone (1 taco a testa)

100 gr di tornno (può essere fresco o in scatola, meglio sceglierlo al naturale);
4 tortille messicane
1 lime intero
coriandolo, peperoncini, sale e pepe, salsa piccante, olio

per il guacamole:

420 gr di avocado ben maturo (deve avere il picciolo marrone scuro ed essere morbido al tatto)
1 peperoncino
200 gr di pomodori freschi duri (devo contenere poca acqua)
90 gr di cipolla rossa
il succo di 1 lime piccolo
coriandolo, sale, olio qb

Procedimento:

innanzitutto bisogna preparare il guacamole: tagliare a dadini il pomodoro dopo aver tolto la polpa interna, fare la stessa cosa con il peperoncino e la cipolla.

Successivamente spremere il lime e pelare l’avocado togliendo il nocciolo (il metodo migliore è tagliarlo a metà e usare un cucchiaio per estrarlo). In una ciotola abbastanza capiente schiacciare l’avocado col lime e, una volta amalgamato, unire lime, sale e coriandolo. Infine aggiungere pomodoro, peperoncino e cipolla. Una volta mescolato di nuovo riporre in frigo.

Mettere a scaldare le tortillias in padella o in forno per poco tempo e conservarle in un canovaccio intanto che si prepara il tonno.

Amalgamare il tonno con la salsa rossa piccante, il lime, l’olio e il sale. Una volta pronto disporre sopra il guacamole spalmato dentro la totilla che deve essere tenuta nel palmo della mano come se fosse una conchiglia.

Si può guarnire a piacere, con peperoncini, altro guacamole o coriandolo. Sta molto bene anche con la panna acida.

E’ preferibile mangiarlo immediatamente se no il guacamole “appassisce”: se non si può fare subito, il limone è utile per ravvivarlo.

Altre versioni di questo stesso piatto prevedono l’uso di lattuga o insalata a piacere posta come “copertura interna” della tortilla.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche