Ricette: frullato di cavolo verde e spinaci

Guide

Ricette: frullato di cavolo verde e spinaci

Anche se un frullato di cavolo verde spinaci suona orribile ad alcuni, è abbastanza buono. Il cavolo e gli spinaci crudi sono dei buoni elementi da aggiungere alla vostra dieta. Entrambi contengono una buona quantità di vitamina A e C e di fibre. Non siate diffidenti riguardo il cavolo crudo. Non è amaro come quando è cucinato e, per la vostra salute, è meglio mangiarlo crudo.

Il latte di mandorle contribuisce a dare un sapore piacevole, ma anche il latte scremato è una valida alternativa.

Qualunque frutta decidete di aggiungere, dovete sapere che alcuni tipi di frutta cambieranno il colore del vostro frullato, che potrebbe passare da un colore verde brillante ad un marrone fango. Le fragole potrebbero fare questo. Il frullato non avrà, in questo modo, un sapore meno buono, ma perderà sicuramente il suo fascino visivo. Le mele ed i kiwi, invece, lavorano bene in questo frullato.

Ingredienti

1 tazza di latte di mandorle

1/2 tazza di ghiaccio tritato

1/2 tazza di cavolo crudo

1/2 tazza di spinaci crudi

1 tazza di un frutto a scelta

1 cucchiaio di miele

Il primo ingrediente che dovete mettere nel frullatore è il ghiaccio tritato. Poi, strato di cavolo, spinaci e frutta, seguendo questo ordine. Il composto si frullerà meglio se mettete il cavolo e gli spinaci sul fondo. Infine, versate il latte di mandorle ed il miele.

Se il vostro frullatore ha un’impostazione frullato, mettetelo su quello. In caso contrario, andare con una velocità medio-alta.

Frullate per circa 1 o 2 minuti dopfino a quando tutto sarà liquido. Assicuratevi che sia davvero mescolato bene o avrete pezzetti di cavolo che renderanno la bevanda grossa e difficile da digerire.

Questa quantità è per un frullato, ma potete facilmente raddoppiare o triplicare la quantità degli ingredienti.

Servite in un bicchiere alto con cannuccia.

I frullati fanno bene alla vostra salute e possono avere un sapore buono, senza pensare al colore o agli ingredienti. Si può aggiungere ad un pranzo leggero o, che ci crediate o no, alla colazione.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...