Richiesta l’estradizione in Zimbabwe per il killer del leone Cecil COMMENTA  

Richiesta l’estradizione in Zimbabwe per il killer del leone Cecil COMMENTA  

La posizione di Walter Palmer diventa sempre più delicata e difficile.

Il dentista del Minnesota che qualche giorno fa ha ucciso il leone Cecil durante una illegale battuta di caccia potrebbe essere consegnato alle autorità dello Zimbabwe in virtù della recente richiesta di estradizione avanzata da queste ultime.


Un cittadino Usa nelle mani di uno stato africano con altissimo livello di corruzione potrebbe sembrare fantascienza, ma non è così. L’ipotesi, anzi, sembra avere discrete probabilità di tradursi in realtà.


Contro Palmer si è scatenata una crociata internazionale, che vede fra i suoi protagonisti quasi 200 milza cittadini statunitensi che hanno raggruppato le loro firme proprio per chiedere l’estradizione del dentista cacciatore, nonché l’immancanile animalista Brigitte Bardot.


Soprattutto, esistono accordi fra Usa e Zimbabwe in tema di estradizione, risalenti al 2000.

Palmer l’ha combinata talmente grossa, insomma, che potrebbe davvero non riuscire a salvarsi, almeno in termini ufficiali.

L'articolo prosegue subito dopo

Quello che lui deciderà o riuscirà a fare è, com’è ovvio che sia, tutta un’altra storia. Anche in caso di concessione dell’estradizione, Walter Palmer potrebbe decidere di far perdere le sue tracce, piuttosto che finire in carcere a Harare, comprensibile reazione per uno con il suo crimine e la sua provenienza geografica in una galera centroafricana.

Leggi anche

1 Trackback & Pingback

  1. Richiesta l’estradizione in Zimbabwe per il killer del leone Cecil | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*