Riepilogo Mercato

Inter

Riepilogo Mercato

Un breve riepilogo in ottica acquisti; l’Inter ha due portieri titolari, è stato ufficializzato l’acquisto di Samir Handanovic, 27 anni le ultime stagioni ad Udine.

Alla società friulana andranno Faraoni e 11 milioni di euro; unica nota stonata è che Julio Cesar non si sente un ex giocatore interista, ha dichiarato infatti che intende rispettare il contratto che lo lega ai nerazzurri fino al 2014.

Si sente pronto ad accettare anche la panchina, quindi ? Da alcune indiscrezioni sembra che Julio Cesar non sia stato convocato per il raduno di Pinzolo, ufficialmente a causa di un infortunio; il carioca ha infatti ricominciato la preparazione in solitario proprio a causa di un problema al gomito; ovviamente bisognerà valutare la situazione con estrema prudenza.

Altro nodo riguarda Forlan, per l’attaccante uruguaiano si parla di una rescissione del contratto senza buona uscita.

In arrivo Silvestre dal Palermo, la situazione sembra essersi sbloccata grazie ai buoni uffici di Moratti, prestito oneroso (due milioni) con diritto di riscatto (sei milioni); unico interrogativo forse è quello di capire se il giocatore è adatto ad una grande squadra e se effettivamente è un valido difensore.

In fase realizzativa ha sempre segnato molto, lo attende però un grave compito non sfigurare nei confronti dei centrali che hanno recentemente giocato in nerazzurro: Materazzi e Lucio su tutti.

Capitolo Pazzini, la Sampdoria ha lanciato messaggi alla dirigenza nerazzurra, bisognerà capire la strategia societaria.

Chiusura con Palacio, altro argentino che andrà a rinforzare la colonia nerazzurra, l’ex genoano sembra determinato a voler lasciare un buon ricordo di sé; interrogato su una eventuale vittoria in Europa League o nel campionato ha così risposto : “Non so, niente è facile sono difficili tutti e due i tornei.

Ma l’Inter è una grande e può vincerli entrambi. A fine anno vedremo cosa avremo vinto”.

Palacio non è un titolare, però non teme la panchina : “Non ho paura, so che sarà difficile ci sono giocatori e attaccanti di grande qualità quindi è possibile che almeno inizialmente possa partire come sostituto, ma poi farò di tutto per essere titolare”.

Cereda Stefano

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Stefano Cereda 439 Articoli
Laureato in Scienze Storiche all'Università Statale di Milano, relatore in un convegno patrocinato dalla Provincia di Lecco sui 150 anni dell'Unità d'Italia, per il medesimo convegno autore di un saggio sul Risorgimento.