Riforma del lavoro, preme il Governo. Frenano Bonanni e Camusso

Politica

Riforma del lavoro, preme il Governo. Frenano Bonanni e Camusso

Settimana decisiva per la riforma del lavoro. Il Governo, infatti, darà il via a una seria di incontri bilaterali tra il ministro del Welfare e le parti sociali, per chiudere la partita il 23 marzo. Uno scenario che sembra possibile nonostante il passo indietro dei rappresentanti sindacali, dopo il confronto di ieri sera a Palazzo Chigi con l’esecutivo Monti. “L’eliminazione della mobilità, con l ‘innalzamento dell’età pensionabile e una crisi cosi’ forte – ha spiegato il leader della Cisl Raffaele Bonanni – può determinare un’ecatombe sociale”. E’ “il punto più delicato della proposta del governo che ci preoccupa moltissimo”.

Critica anche Camusso, Cgil, che esplica come l’accelerazione dell’ingresso della riforma degli ammortizzatori si traduca nel breve periodo in una riduzione della copertura e nessun vantaggio sulla prestazione economica.

Maurizio Salerno

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...