Riforma Fornero: al via il referendum COMMENTA  

Riforma Fornero: al via il referendum COMMENTA  

La riforma delle pensioni by Fornero/Monti , che allunga di sei anni e più il tempo di lavoro è stata una delle peggiori dal dopoguerra a d oggi.


La campagna è stata concepita per ridare al nostro Paese, quella credibilità persa nel ventennio berlusconiano, ma il problema è che l’effetto sociale è stato disastroso :in molti posti la flessibilità ha prodotto licenziamenti di massa, ci sono casi in cui non si avrà mai la pensione, ci sono gli esodati, più precari, più disoccupati e ad oggi non si vedono benefici effettivi, né un maggior numero di investitori esteri, oltre al puro orgoglio morale di poterci presentare come un paese più dignitoso rispetto a un anno fa.


Il fisacl impact avrà effetti disastrosi sulle fasce deboli, soprattutto sulle donne, penalizzate già per il doppio compito del lavoro produttivo e quello riproduttivo, in un’organizzazione sociale che non le tutela affatto, basti pensare che se un uomo potrà sperare di andare in pensione a 62 anni dopo 42 anni e un mese di retribuzione, una donna non potrà andarci prima dei 67 perché magari la sua vita lavorativa è stata interrotta per gravidanze, aspettative pre e post parto e via dicendo

La riforma non è nata dai problemi di tenuta del nostro sistema pensionistico, ma solo per fare “cassa” nell’immediato e arrivare in prospettiva allo smantellamento del sistema pubblico ed agevolare la privatizzazione e la speculazione.


Nasce dalla volontà di contrastare le ingiustizie sociali, compreso l ‘annullamento dell’art.18 il referednum , la cui campagna  per la raccolta firme inizierà da domani  in tutte le piazza d’Italia

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*