Riforma Profumo: meriti all’istruzione d’elite

Roma

Riforma Profumo: meriti all’istruzione d’elite

I Sindacati polemizzano contro l’elitaria riforma promossa da Profumo ed annunciano scioperi naznionali a partire da ottobre. La riforma , che pare il manifesto del neoliberismo,oltre che ingiusta e strampalata, non fa nulla per migliorare l’istruzione pubblica. Di fatto si vorrebbe premiare l’sitruzione selettiva e competitiva, quando il Italia mancano le basi per garantire istruzione equalitaria a tutti gli studenti. Questa in sintesi l’obiezione del segretario generale Flc.Cgil Domenico Pantaleo. Profumo , in difesa sostiene che a fronte di “qualche decina di milioni, per premiare l’impegno dei migliori, (le eccellenze), il governo stanzierà più di un miliardo per la scuola di tutti”. Ma Domenico Pantaleo, per nulla impressionato dalle parole del ministro, svela che il famoso miliardo di cui parla Profumo “proviene da fondi europei già previsti e in ogni caso non dimentichiamo che negli ultimi anni sulla scuola si sono abbattuti 8 miliardi di tagli, quindi queste risorse, pur se ben spese in operazioni mirate, sono insufficienti”. Poi rincara la dose sostenendo che il modello scolastico all’americana è dei per sè un errore , soprattutto in un momento come questo di crisi, in cui c’è gente che non può permettersi di mandare i filgi a scuola, mentre la scuola, istituzionalmente, dovrebbe portare tutti gli studenti a livelli migliori e non favorire una ristretta cerchia elitaria per farne la futura classe dirigente; infine aggiunge ” smettiamo di straparlare sul merito, siamo l’unico paese in europa che non dà borse di studio a 145 mila ragazzi che ne hanno diritto proprio perchè non ci sono i soldi!”Insomma la battaglia è pronta, ma vediamo i punti salienti della riforma:

Studente dell’anno

Ogni istituto superiore sceglierà tra chi avrà i voti più alti alla maturità, tenendo conto della media degli ultimi 3 anni, dell’impegno sociale e del reddito familiare.

Lo “studente dell’anno” avrà una riduzione del 30% sulle tasse d’iscrizione al primo anno d’università, una borsa di studio aggiuntiva e una card per ottenere sconti su musei e trasporti. Stesso concetto sarà applicato agli atenei.

Olimpiadi e master class estive

Gli studenti classificati ai primi tre posti delle Olimpiadi nazionali ed internazionali di matematica, informatica, fisica, chimica, filosofia, italiano e civiltà classiche, parteciperanno gratuitamente alle master class estive

Portfolio dello studente

Sarà in vigore dal prossimo anno un portfolio che radunerà i dati del percorso scolastico in una sorta di anagrafe consultabile sul sito del Miur, con l’obiettivo di mettere a disposizione gli studenti modello ad imprese che attivano stage e tirocinei. Queste ultime avranno sgravi fiscali sulle assunzioni.

Performance delle scuole

Glil istituti che arresteranno la dispersione scolastica e promuoveranno la partecipazione degli alunni alle Olimpiadi Internazionali e rapporti con “istituzioni culturali ed economiche”,otterranno dei finanziamenti

Abilitazione scientifica

Uno dei punti forti della riforma Gelmini, sull’insegnamento universitario, verrà sospeso fino al dicembre 2014

Nuovo reclutamento

Gli atenei bandiranno concorsi per associato.

Le commissioni saranno composte da esterni che valuteranno i candidati secondo i requisiti stabiliti dall’Anvur

Precari

Verrà introdotto l’obbligo di didattica integrativa per gli assignisti di ricerca

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche