Rimedi naturali contro le afte COMMENTA  

Rimedi naturali contro le afte COMMENTA  

Le afte sono piccole ulcere, singole o multiple, molto dolorose che compaiono sul palato, sulla parete interna delle guance, sulle gengive o sulla parte interna delle labbra. Le più diffuse sono inferiori al centimetro di diametro e guariscono senza lasciare cicatrici in circa due settimane. Si ripresentano periodicamente, con una frequenza variabile da persona a persona, anche se possono regredire con il passare del tempo, in particolare dopo i 40 anni. Spesso sono dovute ad una carenza di vitamine oppure ad un eccesso di stress, in altri casi dipendono dal consumo di cibi irritanti, come noci e cioccolato o di cibi verso i quali si è intolleranti.


Per curare le afte con la fitoterapia, è molto indicata l’aloe, che ha effetto cicatrizzante e lenitivo: allevia i fastidi, promuovendo al tempo stesso la guarigione. Anche l’altea rappresenta un valido rimedio, favorisce la guarigione della lesione e rinfresca la zona, diminuendo il dolore. Contro le afte è altrettanto ottima l’echiancea, dall’azione immunostimolante, antinfiammatoria, antisettica, riepitelizzante e cicatrizzante.


Omeopatia contro le afte: è utile assumere tre granuli di Mercurius sublimatus corrosivus 9 CH ogni una o due ore, finchè il dolore non cessa. Quando le afte sono la conseguenza di forte stress, alimentazione disordinata, abuso di caffè, può essere indicata Nux vomica 5CH: prendere cinque granuli prima dei due pasti principali. La cura andrebbe continuata per almeno un mese.


Per velocizzare la guarigione e la cicatrizzazione di queste piccole ulcere si può ricorrere al Tea tree oil, che ha proprietà cicatrizzanti, antisettiche e lenitive. Si consiglia di mettere 15-20 gocce di olio in 50 ml di acqua e di usare questa soluzione per fare degli sciacqui, tre volte al giorno, fino a miglioramento dei sintomi.

L'articolo prosegue subito dopo


 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*