Rimedi naturali per gengive sane COMMENTA  

Rimedi naturali per gengive sane COMMENTA  

La piorrea, conosciuta anche come parodontite, è un disturbo gengivale che causa infiammazioni, emorragie, pus nella zona più vicina ai denti. Se trascurata può degenerare rapidamente, portando a fastidi gravi a gengive e denti, e nei casi più gravi, può portare addirittura alla perdita dei denti. Ma tranquilli, la piorrea si può curare e prevenire, se si prendono sul serio immediatamente i disturbi che suonano come campanello d’allarme.


I sintomi della piorrea includono:

  • Alito pesante
  • Gengive infiammate e gonfie
  • Secrezione gengivale
  • Gengive sanguinanti
  • Denti mobili
  • Recessione gengivale
  • Carie
  • Estrema sensibilità di denti e gengive

Generalmente la piorrea è causata da un eccesso di placca e tartaro sui denti. Una volta che questo fenomeno si è instaurato, le gengive cominciano ad apparire infiammate, e si può verificare la formazione di tasche e ritiri gengivali. Placca e tartaro cominciano a riempire le tasche gengivali permettendo ai batteri di causare carie, infezioni e sensibilità estrema. A questo punto le gengive si ritraggono maggiormente, ed i batteri intrappolati nelle tasche gengivali cominciano ad allentare il dente. Quando i denti cominciano ad allentarsi, cominciano gli ascessi, che portano alla perdita del dente. La piorrea è la principale causa di perdita di denti tra le persone adulte.


Per prevenire i sintomi della piorrea, è di rigore una scrupolosa pulizia dei denti dopo ogni pasto. Spazzolino, filo interdentale, colluttorio e visite periodiche dal dentista, sono le armi più efficaci per combattere la piorrea.


Alla comparsa dei primi sintomi si possono prendere provvedimenti naturali ed organici per fermare, e addirittura far recedere, la condizione di disagio dentale. Il primo rimedio naturale  consiste nel tenere in bocca per 10 minuti una piccola quantità di olio di sesamo. Le proprietà antibatteriche dell’olio di sesamo uccideranno i batteri presenti all’interno della bocca.

L'articolo prosegue subito dopo


Un altro rimedio naturale consiste nello spazzolare i denti, mattino e sera, con un dentifricio a base di erbe Ayurvediche, o addirittura con erbe ayurvediche tritate. Queste hanno proprietà disinfettanti che promuovono il processo guaritivo delle gengive.

E’ ormai provato che masticare foglie di Guava aiuta a mantenere in salute denti e gengive, grazie all’apporto generoso di vitamina C. Il frutto acerbo di Guava è sufficiente per curare e prevenire i disturbi iniziali della parodontite. Anche un risciacquo usando le radici triturate della pianta, sono utili per ridurre le infiammazioni della bocca.

L’olio di mostarda contiene olii minerali che guariscono e prevengono i disturbi gengivali. Migliora l’alito e riduce il rischio di perdita dei denti. Un piccola quantità di olio di mostarda, unito a qualche grano di sale, messi sullo spazzolino e strofinato sui denti, promuoverà un processo guaritivo di ogni disturbo gengivale. Se il processo infiammatorio è severo al punto di non poter usare lo spazzolino, cospargere la mistura intorno ai denti con un cotton fioc.

Quando si teme la piorrea, bisogna evitare cibi contenenti zuccheri, che possono far crescere il numero dei batteri all’interno della bocca. Sono da evitare anche i cibi piccanti, acidi, e i cosiddetti cibi spazzatura. Fumo ed alcoolici devono essere banditi dalle proprie abitudini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*