Rimedi verdi per sciogliere i calcoli COMMENTA  

Rimedi verdi per sciogliere i calcoli COMMENTA  

I calcoli sono formazioni, di varia consistenza e grandezza, dovute alle precipitazioni nei reni di sostanze come carbonati di calcio, acidi, fosfolipidi, fosfati di calcio, urati. Spesso non danno sintomi. In alcuni casi, però, possono ostacolare il flusso dell’urina, causare disturbi della minzione (bruciore e frequente stimolo ad urinare), dare origine a infezioni o scatenare una colica renale.


Per favorire lo scioglimento dei calcoli e prevenirne la formazione, si può ricorrere ad alcuni rimedi omeopatici costituzionali, come Lycopodium, Sepia e Calcarea carbonica. Il rimedio più adatto alla persona va usato in diluizione 9 CH: cinque granuli prima di coricarsi la sera per due mesi.


Con la fitoterapia, invece, Phyllantus niruri, detta anche erba “spacca pietra” per la sua capacità di sciogliere i calcoli, è ottima per chi soffre di calcolosi renale. In alternativa, si può ricorrere alla Linfa betulla, che è diuretica e favorisce l’eliminazione delle scorie azotate e dell’acido urico, contrastando la formazione dei calcoli e favorendo la loro disgregazione. Prendere 50 gocce prima di colazione e pranzo.


Se i calcoli sono causati dalla precipitazione di acido urico, va bene anche la tintura madre di Solidago virga aurea, che ha un’azione diuretica: 40 gocce due-tre volte al giorno.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*