Rimedio casalingo: repellente efficace contro il tafano

Animali

Rimedio casalingo: repellente efficace contro il tafano

Tafano
Tafano

La puntura di un tafano può essere molto dolorosa e causare fastidi e prurito. Ecco un repellente efficace casalingo per respingere l'insetto.

Il tafano è uno degli insetti più fastidiosi in natura. Non si tratta di un semplice insetto, ma di qualcosa che, quando punta la sua “vittima”, non molla fino a quando non raggiunge il suo obiettivo. Ossia pungere il malcapitato di turno. La puntura di un tafano, oltre ad essere molto più dolorosa di una puntura normale, può causare fastidi e prurito. Andiamo a dare un’occhiata, quindi, a qualche rimedio e repellente per respingere e liberarsi di questi insetti. Prima, però, dobbiamo conoscere il nostro nemico.

Che cos’è un tafano?

Avere qualche conoscenza per respingere gli insetti e per evitare le punture d’insetti è sempre una buona idea. In particolare, è bene conoscerne alcuni per tenere alla larga il tafano. Per chi non lo sapesse, questo è un insetto appartenente all’ordine dei ditteri, conosciuto anche con il nome di estro o assillo. Il suo aspetto è molto simile ad una mosca piuttosto grossa, un moscone, praticamente.

Possiede grandi occhi e un colore che varia dal giallognolo, al grigio, al verde intenso. Una sua caratteristica è quella di essere un insetto ematofago, ovvero, che si nutre di sangue animale, quindi anche umano. Il suo obiettivo ultimo è lo stesso di una zanzara: succhiare il vostro sangue per sopravvivere. E noi non vogliamo che accada, giusto?

Il morso del tafano

Il morso di questo insetto può essere davvero molto doloroso. Potremmo definirlo uno dei morsi d’insetto più dolorosi che possiate ricevere. Oltre al fatto che è accompagnato da diversi sintomi, che vi elencheremo:

  • Generalmente si sviluppa, subito dopo la puntura, un gonfiore rossastro sulla pelle che subito comincia a prudere.
  • Oltre al semplice gonfiore, possono comparire anche eruzioni cutanee e/o orticaria.
  • Nei casi più gravi, addirittura, dopo il morso di questo insetto si possono avvertire debolezza e vertigini.
  • Ci sono casi ancora peggiori. Gonfiore, eruzioni cutanee, orticaria, vertigini, ma non basta, non è tutto.Nei casi peggiori può formarsi anche del pus in tutta l’area interessata dalla puntura del tafano.

    E, in quel caso, dovete assolutamente cercare un metodo per disinfettarvi al meglio o, ancora meglio, andare da un medico il più presto possibile.

Repellenti fatti in casa efficaci contro il tafano

Per liberarsi di questo fastidioso essere, fortunatamente, ci sono molti repellenti commerciali disponibili. Il classico DDT che esiste in ogni variante possibile, per uccidere tutti i tipi di insetti conosciuti dall’uomo o quasi. Tuttavia, c’è un piccolo inconveniente dovuto alla sua natura chimica. Ovviamente, come ogni anti-insetti, la maggior parte di essi contengono DEET. Si tratta di una sostanza che è sì efficace per repellere gli insetti, in maniera estrema, ma è una sostanza dannosa anche per l’uomo. Il DEET può causare reazioni allergiche, più o meno gravi. I casi sono due: o lo usate quando non c’è nessuno in casa, come si fa di solito, o evitate di usarlo nella maniera più assoluta. Come fare a liberarsi dei tafani, in quel caso? Semplice, rimedi fatti in casa.

Fortunatamente, ci sono diversi rimedi casalinghi che hanno fama di respingere i tafani, in modo da evitare tutti questi spiacevoli inconvenienti.

Gli effetti dell’aglio contro il tafano

Tra i migliore repellenti naturali conservanti e perfetti per allontanare i tafani da trovare in casa c’è sicuramente l’aglio. Non è un caso che, secondo le leggende, tenga lontani i vampiri, che succhiano il sangue proprio come questi fastidiosi insetti. Si ritiene che esso sia il più potente rimedio naturale che ci sia sulla piazza. Come sfruttare questo potente rimedio? Semplice, per utilizzarlo al meglio, un’idea utile è quella di schiacciarlo e mescolarlo insieme a dell’acqua. Una volta effettuata questa mistura, e solo a quel punto, potrete nebulizzarvi sulla pelle questo deodorante anti-vampiri. Dopodiché potete star certi che nessun tafano, né nessun altro tipo di insetto si avvicinerà a voi.

Certo, ci sono dei piccoli inconveniente causati dall’utilizzo di questo rimedio casalingo.

Il primo è che, ovviamente, l’odore dell’aglio può risultare piuttosto sgradevole per alcuni. Per evitare questo fastidio, c’è anche un altro metodo per utilizzare l’aglio contro questi insetti fastidiosi. Se si preferisce, lo si può anche mangiare: il nostro corpo rilascerà delle sostanze che terranno alla larga le mosche. Si tratta di un metodo sicuramente meno efficace, ma eviterà ai vostri ospiti il fastidio di una puzza d’aglio in giro. Ah, attenti all’alito.

Gli effetti degli oli essenziali contro il tafano

Un altro rimedio per allontanare gli insetti e soprattutto il tafano, decisamente più profumato e gradevole del precedente, è quello di sfruttare gli oli essenziali.

Si tratta di oli essenziali di eucalipto, tea tree, lavanda e legno di sandalo, tutte sostanze molto profumate che possono essere utilizzate per creare un repellente efficace e naturale per il tafano. Evitando il terribile puzzo d’aglio che vi pervaderebbe se sceglieste l’altra opzione.

Gli oli essenziali possono essere tranquillamente mescolati con acqua in una bottiglia spray per poi essere nebulizzati sulla pelle a seconda delle necessità. In questo modo, oltre a tenere lontani insetti che vogliono prosciugarvi del vostro sangue, lascerete la pelle piacevolmente profumata e protetta da punture indesiderate.

Gli effetti delle foglie di sambuco contro il tafano

C’è ancora un ultimo rimedio al quale potrete ricorrere per liberarvi dei tafani, specialmente se i due precedenti non hanno funzionato. Per evitare il fastidio di questi insetti, potreste usare come repellente niente meno che le foglie di sambuco. Le foglie di questa pianta, infatti, quando vengono sfregate sprigionano un odore estremamente sgradevole, non solo per gli uomini, ma anche per i tafani. Sono ,quindi, un rimedio perfetto per evitare di trovarsi punti da questi fastidiosi insetti ed incorrere in conseguenze fastidiose o, peggio, gravi. Per sfruttare al meglio questa proprietà della pianta non dovete fare nient’altro che sfregarne un ramoscello sulla pelle. Lo sfregamento lascerà l’odore rilasciato dalle foglie di sambuco, fastidioso per gli insetti, sulla vostra pelle e in questo modo si impedirà agli insetti di stabilirsi su una persona.

Un altro metodo per sfruttare le magnifiche proprietà del sambuco è farci un’infuso, ovviamente non per farci un tè. L’infuso può essere preparato in modo classico, oppure può anche essere preparato filtrando foglie e rametti in acqua calda. Devono rimanere in ammollo per una notte intera, in modo che l’acqua assorba tutte le proprietà della pianta. Dopo questi semplici passaggi basterà nebulizzare sulla pelle il liquido ottenuto per far si che questi insetti stiano lontani da voi.

Questi semplici e naturali rimedi sono quelli con i quali potrete facilmente evitare i tafani, le loro punture e le conseguenze che ne potrebbero derivare. Ovviamente non funzionano in casi di infestazioni estreme che, speriamo, non vi capitino mai.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche