Rischio marea nera in Nigeria

Ambiente

Rischio marea nera in Nigeria

Il disastro che si è verificato in Nigeria lo scorso 20 dicembre potrebbe tradursi in vera e propria catastrofe ecologica, in quanto sono stati versati in mare ben 40 mila barili di greggio. Anche se la Shell minimizza la portata dell’incidente in mare, in realtà si teme la catastrofe ecologica. Il disastro si è consumato nel campo petrolifero di Bonga, nel Golfo di Guinea,a 75 miglia dal largo del Delta del Niger. L’impianto è andato in avaria durante un’operazione di trasferimento di greggio e si è creata una marea nera che potrebbe raggiungere il delta del Niger. Subito sono scese in campo l’Associazione ambientalista “Environmental Rights Action”, che accusa la Shell di minimizzare la portata dei danni ambientali. Da un’analisi satellitare è emerso che la macchia nera di petrolio si estende per 923 kmq e per 70 Km. Un disastro ambientale che distruggerà l’intera economia ittica della zona.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche