Risciò di nuovo sui pedali a Firenze

Firenze

Risciò di nuovo sui pedali a Firenze


Da un mesetto circa sono tornati i risciò a Firenze, quei pedalatori terribili (per alcune categorie e istituzioni), amati dai cittadini e turisti per la loro freschezza e gentilezza, che alternano aneddoti alle pedalate. Con la nuova delibera della Giunta di Firenze ha preso il via una fase sperimentale, di tre mesi, per la circolazione dei risciò, incoraggiata anche da alcuni cambiamenti nel Codice dalla Strada apportati ad agosto. Secondo Francesco Ricci, uno degli animatori dell’iniziativa che domenica è intervenuto al Festival Ciclomundi di Siena, “non si tratta di un servizio a chiamata, piuttosto, viene fuori qualcosa di simile al concetto di City Sightseeing, con percorsi turistici pensati per gruppi ed itinerari prestabiliti. Infatti, il Comune precisa che “la finalità è quella di promuovere la conoscenza della città”. Quelli di Pedicab, lungi dall’offrire un servizio di guida turistica, hanno proposto al Comune una serie di piccoli o lunghi itinerari con brevissime tappe, duranti i quali raccontare un aneddoto su una via o un personaggio fiorentino, citando magari un canto di Dante o scarrozzando una coppia di sposi novelli.

Per ulteriori informazioni, date un occhiata al sito Pedicab oppure passate a trovarli in Piazza della Repubblica e nelle vie circostanti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*