Riso: andamento del mercato COMMENTA  

Riso: andamento del mercato COMMENTA  

Il Servizio Economico regionale di Coldiretti rileva che le vendite dei produttori hanno riguardato 27.907 tonnellate di risone, di cui 13.361 di lunghi A, 9.013 di lunghi B, 4.783 di tondi e 750 di medi. Dall’inizio della campagna ad oggi, risulta collocato il 58,2% della disponibilità vendibile a fronte del 66,2% di un anno fa. Rispetto all’anno scorso si registrano minori vendite per -193.217 tonnellate (-18%), di cui -82.927 di lunghi B, -65.187 di lunghi A e -41.315 di tondi. Presso la Borsa merci di Vercelli aumentano di 5 € le quotazioni dei risoni delle varietà Loto (325 €/t) e Selenio (315 €/t); invariate le quotazioni di Arborio (375 €/t) e Thaibonnet (270 €/t).
Le ultime informazioni fornite dalla Commissione Europea evidenziano una richiesta di titoli di importazione da parte di operatori spagnoli per un volume di circa 86.000 tonnellate, base lavorato, che porterebbe la Spagna ad essere il maggior importatore dell’UE. I servizi della Commissione stanno verificando la correttezza delle informazioni. In caso di conferma dei dati, le importazioni balzerebbero a 548.025 tonnellate, facendo segnare un aumento di 119.951 tonnellate (+28%) rispetto all’anno scorso. Relativamente all’export, non si registrano numeri anomali. Il volume complessivo delle richieste di titolo si attesta a 99.162 tonnellate, base lavorato, a fronte delle 111.422 tonnellate della scorsa campagna, ne consegue un calo di 12.260 tonnellate (-11%).

In Thailandia, il mercato del riso parboiled continua a registrare una forte domanda estera; in particolare, si segnalano gli operatori della Nigeria che dovrebbero acquistare 400.000 tonnellate di prodotto entro la fine di giugno al fine di anticipare l’aumento dei dazi (dal 33% al 53%) a partire da luglio. Le esportazioni del 2012, aggiornate al 6 marzo, si attestano a 1,08 milioni di ton-nellate, risultando in calo del 50% rispetto allo stesso periodo del 2011.

In Vietnam, il mercato è in fibrillazione per effetto della potenziale domanda da parte di Filippine e Cina. Nel 2012 il mercato cinese ha assorbito 300.000 tonnellate di prodotto vietnamita, ma dovrebbe raddoppiare questo quantitativo se non addirittura triplicarlo entro l’anno.

Negli USA, nel sud del Texas le semine sono previste in forte calo a causa della decisione dell’LRCA (Lower Colorado River Authority) di ridurre la disponibilità d’acqua per le risaie. Problema analogo in California, dove si stima una perdita di circa 30.000 ettari.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*