Risotto allo zafferano

Guide

Risotto allo zafferano

Difficoltà:
Media
Cottura:
25 min
Preparazione:
5 min
Dosi per:
4 persone
Costo:
Medio

Il risotto allo zafferano è uno dei piatti tipici della tradizione culinaria lombarda, ed è spesso confuso con il “risotto alla milanese” o come lo chiamano i milanesi di una volta “risòtt giald”, che presenta delle piccole ma sostanziali differenze, come l’assenza del vino e l’aggiunta di midollo di bue.

Nel Nord d’Italia il risotto allo zafferano è sicuramente il più diffuso e preferito da giovani e buongustai, in quanto semplice da preparare, gustoso, leggero e colorato.

Di questo risotto giallo, troviamo diverse versioni, e ricette storiche; preparato dagli chef di tutto il mondo, è abbastanza comune trovare il risotto allo zafferano accompagnato a funghi, in genere porcini, salsicce o perchè no, scampi e altri frutti di mare.

Ingredienti
Burro

125 gr.
Vino

Bianco 1 bicchiere
Brodo

1 litro
Cipolle

1
Grana Padano

grattugiato 150 gr
Zafferano

1 pizzico di pistilli
Zafferano

1 bustina
Riso

arborio 350 gr

Preparazione

Per preparare il risotto allo zafferano cominciate tritando finemente la cipolla (1), dopodichè fate sciogliere, a fuoco lento, 80 gr di burro (2) facendo attenzione che non frigga, quindi aggiungete la cipolla tritata finemente e fatela imbiondire mescolando continuamente con un cucchiaio di legno (3-4).

Unite il riso (5) e fatelo tostare facendogli assorbire bene il burro (6), dopodichè alzate il fuoco e bagnate il riso

prima con il vino (7), che lascerete evaporare, e poi con 2 mestoli di brodo bollente (8); mescolate sempre e, quando questo sarà quasi assorbito, aggiungetene altri 2 mestoli (9). Questa operazione dovrà essere ripetuta fino alla completa cottura .

A metà cottura, sciogliete lo zafferano in poco brodo (10) e versatelo nel riso (11) facendolo amalgamare bene (12) .

Una volta che il riso ha raggiunto la cottura desiderata va tolto dal fuoco e mantecato con il grana grattugiato (13) e con il resto del burro(14). A questo punto assaggiate il riso e aggiustatelo eventualmente di sale: consigliamo di effettuare questa operazione poco prima del termine della cottura, in quanto il riso viene bagnato con il brodo che è già salato di per se, quindi è meglio controllare il grado di sapidità al termine, per evitare brutte sorprese. Prima di servirlo, è meglio lasciare riposare il risotto allo zafferano per qualche istante (15), in modo che possa insaporirsi ulteriormente. Spargete i pistilli di zafferano sul risotto per decorare i piatti di portata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...