Risparmio bollette in dieci punti

Attualità

Risparmio bollette in dieci punti

10735808_318016098384070_1349014525_n

Tutti noi vorremmo pagare meno per le bollette di energia elettrica, ma è vero anche che per ridurre i costi può essere necessario rivedere i consumi e quindi le abitudini di ogni giorno. Se siete disposti a fare questo, sicuramente risparmierete un bel po’ sui costi di energia elettrica e fornitura gas. Abbiamo selezionato dieci comportamenti eco-friendly che possono aiutarci a contenere le spese. L’obiettivo unico è non vanificare le risorse utilizzate.

  • Fare la doccia e il bagno senza sprecare acqua: questo è possibile utilizzando per la doccia, ad esempio, un braccio con un basso flusso al minuto, che impedisce di utilizzare acqua in esubero quando non è necessario. Chi invece è abituato a fare il bagno, può mettere in pratica una piccola astuzia: non scaricare subito l’acqua, ma aspettare che diventi fredda. Il calore dell’acqua verrà disperso nell’ambiente contribuendo a rendere la stanza più calda senza dover ricorrere ai termosifoni;
  • Massimizzare la presenza del Sole: cercate di sfruttare al massimo la luce e l’energia del sole, anche all’interno della casa.

    Potremmo posizionare la scrivania e altri mobili in corrispondenza delle zone più illuminate per la maggior parte del giorno, in modo da evitare l’accensione di luci artificiali. Allo stesso modo, potete studiare il modo di evitare che il sole entri in casa d’estate con tende e tapparella, che potrebbero farvi evitare il ricorso a ventilatori e condizionatori, dispendiosi di energia elettrica;

  • Evitare di lasciare elettrodomestici in stand-by: lasciare gli apparecchi elettrici con la lucina accesa non significa affatto averli spenti. Il risparmio che si ottiene evitando lo stand-by è molto interessante;
  • Utilizzare gli strumenti giusti: se intendete risparmiare, è importante informarsi sugli strumenti a disposizione più efficaci per farlo. Uno di questi potrebbe essere, ad esempio, dell’installazione di pannelli fotovoltaici;
  • Utilizzare il forno microonde: dal punto di vista del risparmio energetico, è sicuramente più conveniente del forno elettrico. Anche i costi del forno a microonde sono calati parecchio rispetto a prima;
  • Fare attenzione alla cottura della pasta: quando mettete l’acqua in pentola a bollire lasciatela stare per qualche minuto in modo che prima raggiunga la temperatura circostante e poi successivamente l’ebollizione.

    Se l’acqua del rubinetto è di 10°, lasciamo che arrivi naturalmente ai 25° dell’ambiente domestico;

  • Accettare aiuto dalla Natura: le piante non sono soltanto belle da vedere esposte sui balconi e le terrazze, ma sono utili a creare, soprattutto d’estate, una efficace schermata per i raggi solari. Anche d’inverno le piante, in particolare quelle rampicanti, servono a riparare ed isolare l’appartamento dalle correnti di aria fredda;
  • Raffreddare senza sprecare energia: il frigorifero è l’elettrodomestico che, in casa, lavora continuamente senza sosta. Per evitare un inutile spreco di energia è consigliabile non aprirlo spesso e sbrinarlo periodicamente;
  • Evitare spreco di energia con i condizionatori: è vero, d’estate la temperatura può raggiungere livelli bollenti, ma è sempre utile armarsi di pazienza e buon senso e non affidare al condizionatore il nostro benessere (o malessere) durante i mesi estivi. Almeno abbiate l’accortezza di sfruttarlo al meglio, per esempio chiudendo le finestre mentre sono accesi;
  • Utilizzare al meglio le finestre: se dotate di un doppio vetro, le finestre diventano isolanti sia per il caldo che per il freddo, quindi potreste evitare di ricorrere ad altro e risparmiare così un bel po’ di soldi!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*