Risposte sbagliate alla crisi: la crescita del gioco d’azzardo

Economia

Risposte sbagliate alla crisi: la crescita del gioco d’azzardo

Il momento economico che stiamo attraversando fa crescere sempre più i paragoni con la Grande Crisi del 1929, e si moltiplicano le risposte che tentano di creare una via d’uscita a questa situazione così problematica. Alcune di queste sono certamente sbagliate. Ad esempio, lascia fortemente perplessi la crescita mondiale del gioco d’azzardo, che registra la nascita di nuovi “santuari”, come Singapore, Macao, l’isola di Taiwan, in alternativa o sostituzione alle vecchie locations, come la mitica Las Vegas, Montecarlo, Atlantic City. Nella geografia economica mondiale questi nomi significano utili, e di dimensioni ipertrofiche. Si tratta di un fenomeno che rappresenta una disaffezione per i vecchi e sicuri modi di guadagnare, che tanto sicuri non sono più, in favore di una visione che privilegia l’attimo, il momento fuggente che può trasformarsi nella vincita favolosa…oppure nel disastro altrettanto clamoroso ed irreversibile. Il trend è in crescita, a Singapore, ad esempio, i due maggiori casinò della città-stato hanno registrato nel 2011 dei ricavi complessivi per oltre 5 miliardi di dollari.

In barba all’ideologia, la Cina ha permesso all’ex colonia portoghese di Macao di introdurre il tavolo verde, ed ora essa ha un giro d’affari complessivo superiore di 4 volte a quello di Las Vegas. La Spagna pensa a sua volta di imitare l’esempio. Tutti questi esempi significano che veramente il gioco viene visto come una alternativa reale, non solo un passatempo per super-ricchi in vacanza. Se le cose stanno così, è chiaro che si tratta di un errore di prospettiva che potrebbe avere gravi conseguenze. Il problema di fondo è l’ipertrofia di una economia puramente finanziaria, che non produce più ricchezza reale, ma solo carta, e la strada corretta è quella del ridimensionamento del momento finanziario a favore di un ritorno ad una vera produttività. Questo può essere ottenuto solo tramite un progresso tecnologico, ed è in questa direzione che vanno effettuati gli sforzi maggiori. Pensare di risolvere i problemi ricorrendo al gioco d’azzardo è riduttivo, fuorviante, ed alla lunga pericoloso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*