Risultati Moto GP COMMENTA  

Risultati Moto GP COMMENTA  

Dopo 10 gare Pedrosa rompe il digiuno e ritrova il successo battendo Marquez e Lorenzo che hanno duellato alla grande fino a metà gara. Rossi si stacca dopo pochi giri e chiude al quarto posto: quinto posto per Crutchlow poi Bautista. Ottavo posto per Dovizioso

Diciamo la verità, Dani Pedrosa non sarà il pilota più spettacolare e (sicuramente) il più fortunato però, dopo l’ennesimo inconveniente di una carriera da Calimero del motociclismo, si merita di tornare a salire sul gradino più alto del podio e vincere questo Gp malese. Anche quest’anno Dani non vincere l’agognato titolo che ne consacrerebbe la carriera e sarebbe la degna conclusione di un rapporto ultradecennale con la Honda però che sia uno tosto, che sappia reagire alle difficoltà e risollevarsi con tenacia dalle sventure non c’è il minimo dubbio. Sette giorni dopo il doloroso e sfortunato high side provocato dall’incidente con il compagno di squadra Marquez, Pedrosa tira fuori le unghie e vince una gara nel suo stile: partendo fortissimo, non facendo scappare Lorenzo in avvio, superando al sesto giro in accelerazione la Yamaha di Lorenzo, poi salutando la compagnia andando a tagliare il traguardo in solitaria e andandosi a prendere il terzo successo del 2013 (il 25° in MotoGp) e rompendo un digiuno che durava da ben 10 gare.

Leggi anche: Si riapre la pista Marquez?


BATTAGLIA TRA TITANI – A favorire nella fase clou la fuga di Pedrosa è stato un duello rusticano, cattivo e veramente teso fra Marquez e Lorenzo, che come due novelli cavalieri hanno incrociato le loro spade (pardon moto) dando vita a uno spettacolo di altissimo livello durato 4 giri. Un testa a testa fatto di derapate, accelerazioni, sorpassi all’interno e all’esterno ed anche spallate vibranti e violente che hanno saltare dalla sedia tutti gli appassionati ed hanno confermato ancora una volta come quando ci sia da dare il tutto per tutto anche lorenzo sa guidare in maniera aggressiva al limite dello sporco. Purtroppo per tutti la battaglia è durata poche tornate a causa dello strapotere della Honda sulla Yamaha, che ha impedito a Lorenzo da metà gara in avanti di rimanere incollato a Marquez e lo ha costretto ad accontentarsi del terzo posto. Inutile far finta di niente, in questo momento la RC213V è molto più performante rispetto alla Yamaha. Sarà il cambio seamless, sarà l’ accelerazione, sarà quel che sarà ma la Honda è di un altro pianeta rispetto alla M1 e la casa di Iwata dovrà fare del suo meglio per colmare il gap a questo punto per il 2014, visto che con 43 punti di vantaggio a 3 gare dalla fine: il titolo sembra a totale appannaggio del fenomeno di Cervera.

Leggi anche: SFUMA MARQUEZ, IL MESSICANO VOLA NEGLI STATES


ROSSI SI STACCA, LA DUCATI SI GUASTA – Se il podio è tutto iberico, Valentino Rossi deve accontentarsi della medaglia di legno. Il secondo posto in griglia purtroppo non è una rondine che fa primavera dopo avere strenuamente resistito i primi sei-sette giri insieme ai tre battistrada purtroppo Valentino non è riuscito a restare incollato al treno dei migliori ed ha chiuso a 10 secondi e mezzo da Pedrosa e a oltre 6 secondi e mezzo da Lorenzo.

Un risultato non entusiasmante per Vale che però lo ha festeggiato da campione qual è: ricordando nel giro d’onore il Sic, che due anni fa qui perse la vita, con una bandiera celebrativa.

L'articolo prosegue subito dopo

Un gran bel gesto. Se Valentino non può sorridere, Ducati invece raccoglie un’altra voce i cocci e registra oltre all’ottavo posto di Dovizioso anche un guasto al motore di Hayden che non si era mai visto in questa stagione. Purtroppo al peggio non c’è mai fine.

Leggi anche

openofficeportable
Guide

Come ottenere OpenOffice gratis per Windows 10

Ecco la procedura che dobbiamo eseguire per effettuare il download di Openoffice in modo totalmente rapido e senza sostenere alcun costo. OpenOffice è una delle suite migliori per la videoscrittura e il calcolo. Costituisce davvero una valida alternativa se non si dispone della suite Microsoft Office, soprattutto perchè compatibile con i principali sistemi operativi di uso corrente come Windows, Mac OS X e Linux, e in generale, ci consente di poterne fare un uso analogo a quello che possiamo normalmente fare con i software di casa Microsoft. La suite contiene una applicazione per la videoscrittura davvero molto valida e di Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*