Ritocchini al viso dal dentista: fissati nuovi limiti COMMENTA  

Ritocchini al viso dal dentista: fissati nuovi limiti COMMENTA  

Ritocchini al viso
Odontoiatra

Fissati dei limiti per chi si occupa di ritocchini al viso dal dentista. I neo laureti in odontoiatria possono eseguirli solo in casi specifici.

Da un parere del Consiglio superiore di sanità, richiesto dal ministero della Sanità e da diversi Ordini dei medici sono stati fissati dei limiti per chi può eseguire i ritocchini al viso dal dentista e chi no, che in sintesi sono stati così decisi: i laureati in medicina specializzati in odontoiatria, possono fare tutto, cioè tranquillamente possono dedicarsi ai ritocchini al viso, mentre i nuovi odontoiatri, cioè quelli senza specializzazione, possono eseguire terapie con finalità estetiche solo se correlate a cure dentali e limitate alla zona labiale.


Presa questa decisione sono ben presto partite le proteste dell’Andi, attraverso la voce del segretario nazionale Nicola Esposito, il quale afferma di trovare delle incongruenze tra il parere medico e la legge, anche se ammette che  la preparazione di base degli odontoiatri non è sufficiente per praticare la medicina estetica e quindi già sono pronti corsi formazione per i nuovi laureati in tal senso.


Alle parole di Esposito sono seguite quelle di Emanuele Bartoletti presidente della Sime, il quale ha affermato che nonostante le limitazioni fissate molti odontoiatri non le rispettano spingendosi oltre la zona labiale, a cui ha fatto seguito Pierfrancesco Cirillo, segretario nazionale dell’Associazione italiana chirurgia plastica estetica, che non è sicuro che corsi di formazione di pochi giorni possano garantire la massima conoscenza delle tecniche per gli odontoiatri verso i ritocchini al viso.


Intanto è stato precluso l’uso del botolino per gli odontoiatri, perché al di fuori delle competenze di questa categoria e per chi non rispetta le regole e qualcosa andasse male nei ritocchini al viso, non esiste assicurazione per gli odontoiatri, che sarebbero così obbligati a pagare di tasca propria il paziente e quindi sono soggetti a denuncia e sanzioni.

L'articolo prosegue subito dopo


 

Leggi anche

About Patrizio Annunziata 924 Articoli
Vivere di calcio e sport con passione cercando sempre di essere imparziale e raccontare solo e senza mezzi termini la pura realtà dei fatti per rendere un servizio degno ai lettori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*