Ritorno di Berlusconi, forte disagio di Crosetto che lascia la trasmissione Omnibus

Politica

Ritorno di Berlusconi, forte disagio di Crosetto che lascia la trasmissione Omnibus

20121206-093722.jpg

L’annunciato ritorno di Berlusconi sta scatenando un nuovo terremoto nel Pdl. Giulio Crosetto, ospite questa mattina alla trasmissione di La7 “Omnibus” non se l’è di continuare ed è andato via. Non avrebbe potuto rispondere alle domande che gli sarebbero state poste sulla vicenda. Crosetto non ha nascosto la sua contrarietà sul ritorno del Cavaliere. Poco prima di andare via, approfittando della pausa pubblicitaria, il Deputato del Pdl aveva detto:

La decisione di Berlusconi non lascia indifferenti ne’ lascia il Pdl cosi’ com’era prima, ma comporta delle decisioni conseguenti. Sicuramente ci saranno berlusconiani contenti decisi ad andare avanti cosi’ – spiega Crosetto – ma anche altri che dopo ieri sera probabilmente prenderanno un’altra strada. In politica le decisioni non si prendono mai da soli. Un centrodestra guidato dall’ex premier oggi – prosegue Crosetto – ha solo aspetti negativi per Berlusconi, perche’ tornare sotto i riflettori in una battaglia elettorale lo espone, come ha avuto esempio in questi anni, a dei rischi enormi: immaginate una battaglia che ricorda che e’ stato condannato, in cui si parla dei processi, insomma se lui facesse un ragionamento egoistico e personale direbbe che non si ricandida.

Il problema e’ che Berlusconi continua a pensare di essere l’unica persona in grado di coalizzare un certo consenso e mettere insieme alcune forze politiche in uno scenario in cui la legge elettorale sara’ probabilmente il Porcellum e si scontreranno quindi coalizioni non partiti. Lui di questo e’ convinto e gli e’ stato dato anche motivo per convincersene.

Le parole di Crosetto sembrano il preludio all’abbandono del Pdl.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche