Roberta Ragusa, chiesta proroga delle indagini COMMENTA  

Roberta Ragusa, chiesta proroga delle indagini COMMENTA  

Ad un anno dalla scomparsa di Roberta Ragusa la Procura di Pisa ha intenzione di chiedere la proroga delle indagini. La conferma di tale decisione arriva dal procuratore Ugo Adinolfi.

Fino ad ora l’unico indagato nella vicenda è il marito della donna, Antonio Logli, di cinquanta anni. I sospetti nei confronti dell’uomo sono forti, ma non abbastanza da poter essere indizi sufficienti.

Le ricerche del corpo di Roberta proseguono ancora, nella speranza di trovare almeno i suoi poveri resti. Alcuni reperti trovati dagli uomini impegnati nella perlustrazione sono stati inviati ai Ris per una valutazione.

Si tratta di un teschio, rinvenuto sulla spiaggia di Marina di Pietrasanta, alcuni indumenti femminili trovati nei pressi della villetta della famiglia Logli a Gello e frammenti di ossa nascosti in una grotta dei Monti Pisani.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*