Roberta Ragusa, il caso rischia l’archiviazione COMMENTA  

Roberta Ragusa, il caso rischia l’archiviazione COMMENTA  

E’ scomparsa da un anno Roberta Ragusa e il suo caso rischia l’archiviazione. Le indagini potrebbero bloccarsi e a tal proposito il procuratore di Pisa Ugo Adinolfi ha sottolineato: “Sarebbe stato meglio cercarla prima, con questo spiegamento di forze.

Forse avremmo ottenuto migliori risultati”. La speranza, ha sottolineato Adinolfi, è quella di trovare almeno il corpo di Roberta o “quantomeno alcuni resti in modo da riuscire ad accertare la morte della donna e ad individuarne le cause”. Secondo gli inquirenti, solo grazie alle analisi sul corpo sarà possibile capire le cause del decesso e risalire al colpevole.

Al momento c’è un unico sospettato ed è il marito della donna contro il quale c’è la testimonianza di un uomo che ha detto di averlo visto fuori dalla sua casa all’una di notte.

Sabato mattina si concluderanno le ricerche, ne seguirà un incontro per definire cosa fare la prossima settimana, ovvero se proseguire le ricerche o arrestarle.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*