Roberto Saviano denuncia il “voto di scambio” COMMENTA  

Roberto Saviano denuncia il “voto di scambio” COMMENTA  

Lo scrittore Saviano interviene a poche ore dall’inizio delle votazioni per mettere in guardia gli elettori dal c.d. “voto di scambio”. Naturalmente nessuno ha parlato di questo durante la campagna elettorale, ma Roberto Saviano, si sa, non ha paura di denunciare quello che non va.

In base a numerose testimonianze raccolte sui social network, lo scrittore si è reso conto che oggi più che mai  è facile “comprare” il voto elettorale promettendo cinquanta euro, una ricarica al cellulare, un lavoro, generi alimentari.

Il “voto comprato”, purtroppo molto diffuso nel nostro Paese, è una vera e propria forma di estorsione, ed è un metodo che tiene sotto scacco la democrazia.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*