Rocce che si formano per evaporazione? COMMENTA  

Rocce che si formano per evaporazione? COMMENTA  

Molti tipi di rocce si formano per evaporazione e sono indicate col nome di “evaporiti” o “rocce sedimentarie chimiche”. Esse si formano in climi asciutti dove l’acqua può evaporare rapidamente lasciando dietro di se’, con le nuove precipitazioni, dei sedimenti. Gli “evaporiti” sono divisi in due gruppi: evaporiti marini e non-marini.

Gesso e salgemma sono due dei tipi più importanti e comuni di rocce sedimentarie chimiche. Il travertino le stalattiti e stalagmiti, che si trovano in grotte e caverne, si formano anch’esse attraverso il fenomeno dell’ evaporazione.


Il clima ideale per formare gli evaporiti deve provvedere che sia presente l’acqua, ma la perdita d’ acqua deve sempre essere sempre superiore a quella guadagnata.

Gli evaporiti marini si formano negli oceani o dove un tempo c’erano gli oceani, mentre le non-marine si formano in laghi (o altri tipi di acque). C’è un certo dibattito nel distinguere i due tipi. Molti dei più antichi depositi evaporitici si trovano in quelli che sono oggi deserti e può essere difficile determinare se fossero in precedenza oceani o altri corpi idrici.


In generale, gli evaporiti marini sono più spessi e sono stati al centro di numerosi studi di laboratorio. I minerali più comuni, rappresentanti di questa categoria sono: calcite, gesso, anidrite, salgemma, silvite, carnellite, langobeinite, polyhalite e kanite.


Gli evaporiti non-marini di solito comprendono minerali come: bleodite, borace, epsomite, gaylussite, glauberite, mangadile, mirabilite, thenardite e Trona. La confusione nasce dal fatto che anch’essi potenzialmente contengono salgemma, gesso e anidrite.

Il Great Salt Lake nello Utah e il Mar Morto sono luoghi importanti per la storia di evaporiti non marini, ma l’acqua è salina come un oceano.

L'articolo prosegue subito dopo


L’ Halite (NaCl) è un sale di roccia utilizzato come sale da tavola. A volte si trova in letti di roccia o cupole di sale, che sono enormi masse solide, non assomiglianti per niente al sale come noi lo conosciamo. L’ Halite si trova in ambienti marini e non-marini. Per la maggior parte si forma nelle zone aride di laghi interni, sotto il livello del mare, che si prosciugano stagionalmente. Il sale si sposta poi sulle rive.

Il Gesso (CaSO4 2 (H2O)) è una roccia unica con la stessa composizione chimica dell’ anidrite, ma diversamente da essa contiene acqua. Il Gesso si trova talvolta in letti d’argilla come i cristalli floater, che sono noti per la loro flessibilità e le strutture perfette. Si forma nelle regioni di sabbia, di solito insieme a calcare e, occasionalmente, in rocce ignee.

Stalattiti e stalagmiti calcaree sono composte principalmente dalla calcite (CaCO3). Alcuni calcari sono una roccia sedimentaria organica, ma altri tipi sono roccia sedimentaria chimica e travertino. La varietà più tarda è formata da precipitazioni, proprio come diversi evaporiti. L’acqua filtra nelle grotte e lentamente gocciola dai soffitti. Le gocce a volte parzialmente evaporano prima di cadere sul pavimento della caverna e si lasciano alle spalle piccoli depositi formando le comuni stalattiti. Se l’ evaporazione continua sul pavimento, le stalagmiti vengono create. A volte il processo è abbastanza lungo per creare dal pavimento al soffitto le tipiche colonne. Ci vogliono molti, molti anni per formare le riconoscibili strutture simili a ghiaccioli.

Il Tufo è anche un calcare creato dall’evaporazione, si forma vicino a laghi con sorgenti calde.

L’ evaporazione forma un gran numero di rocce. Il processo avviene solo in condizioni ideali, ma può accadere in ambienti marini e non-marini per formare rocce contenenti minerali diversi. Il Gesso e salgemma sono generalmente evaporiti marini, e travertino è non-marino, ma la confusione si verifica perché c’è un affare di sovrapposizione nei presenti minerali.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*