Roma, a -4 dalla Champions. Cinquina in rimonta al Novara

Calcio

Roma, a -4 dalla Champions. Cinquina in rimonta al Novara

La Roma batte 5-2 il Novara e si porta a -4 dal terzo posto che significa Champions. Un buon Novara, reduce da sette punti nelle ultime tre gare spaventa i giallorossi che subiscono il gol di Caracciolo. Poi reagiscono e si portano in vantaggio già sul finire del primo tempo. I piemontesi reagiscono e in più di un’occasione sfiorano il 2-2 ma poi crollano sotto i colpi di Simplicio e Bojan. Pur non brillantissima, la squadra di Luis Enrique trova uno slancio importante in chiave Europa.

COLPO CARACCIOLO – Roma senza Pjanic fermato da problemi al flessore della coscia sinistra, con De Rossi al centro della difesa, Simplicio in mediana e Bojan partner di attacco di Osvaldo in attacco, davanti a Totti. Novara con una linea difensiva a 5 e coppia avanzata Caracciolo-Jeda. Inizio partita a ritmi compassati. Le due linee dei piemontesi aspettano la Roma per poi ripartire in contropiede. Le ripartenze della squadra di Tesser sono talmente pericolose che al 17′ Caracciolo infila la porta alle spalle di Caracciolo.

OSVALDO SUONA LA CARICA – La partita si mette bene per il Novara ma la Roma non ci sta a perdere tre punti importanti in chiave Champions. E così Osvaldo si traforma nel trascinatore della squadra e uomo assist servendo un cross perfetto a Marquinho che non sbaglia e acciuffa il pareggio. Pochi minuti e al 34’, dalla stessa zolla del campo, Bojan guadagna un bel corner, Totti lo calcia perfettamente e Osvaldo, lasciato troppo solo, lo capitalizza in rete con un colpo di testa schiacciato.

RIPRESA – A inizio secondo tempo il Novara prima punge con Caracciolo (3′), fermato bene da Stekelenburg, poi spreca il pareggio (9′), con Jeda, che si beve Kjaer e De Rossi, ma da buona posizione in area conclude malamente a fil di palo, e infine viene punito. Prima Simplicio con un pallonetto a scavalcare. Poi Bojan con una bella progressione in area e preciso sinistro rasoterra. E infine Lamela per il pokerissimo finale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...