Roma, a giugno via con la seconda rivoluzione - Notizie.it

Roma, a giugno via con la seconda rivoluzione

Roma

Roma, a giugno via con la seconda rivoluzione

La sconfitta di San Siro contro il Milan ha cancellato le note positive emerse dalle due vittorie consecutive contro Palermo e Genoa. Le ultime nove gare saranno nove finali che consentiranno di capire a Luis Enrique su quali giocatori per serietà, professionalità e voglia possa davvero contare per continuare il suo progetto. Perchè al di là dei risultati che tardano ad arrivare il progetto va avanti. Luis Enrique, dopo essersi adattato al calcio italiano e aver puntato a migliorare la difesa, è pronto a tornare alla sua idea di gioco: possesso palla, calcio propositivo, d’attacco. Sul mercato la Roma sarà chiamata a una mezza rivoluzione, il secondo capitolo dopo quella che lo scorso anno ha portato a Trigoria undici nuovi giocatori. Da valutare saranno le situazioni di chi rientrerà dai vari prestiti (Pizarro e Borriello su tutti) e dei vari giovani sparsi per l’Italia.

CHI RESTA – Sicuri del posto al momento sono Stekelenburg che ha dimostrato di essere un validissimo portiere e il suo secondo Lobont, stimato da tutti anche fuori dal campo.

In difesa, al momento gli unici sicuri sono Burdisso a cui si darà il tempo di recuperare dal gravissimo infortunio e Heinze per il quale è già scattato il rinnovo automatico. Totti e De Rossi, i due capitani e i due romani e romanisti. E poi Gago e Pjanic che faranno sicuramente parte della lista dei centrocampisti. In attacco conferme sicure per Osvaldo, che a 26 anni può anocra offrire tanto e per i giovani Borini e Lamela le cui qualità sono indiscusse.

PARTENZE – Due i sicuri partenti: Cassetti e Cicinho. Un pensiero andrà fatto anche su Curci, ormai relegato al ruolo di terzo portiere. Anche le avventure di Juan e Simpicio sono ormai giunte al capolinea. Il difensore tornerà con ogni probabilità in Brasile mentre per il centrocampista che non rientr più nei piani della società, si tenterà di trovargli una sistemazione.

IN BILICO – Il primo sulla lista è il difensore danese Simon Kjaer, che anche sabato nella sfida contro il Milan ha mostrato tutti i suoi limiti.La Roma lo tratterrà colo se il Wolfsburg accetterà il rinnovo del prestito gratuito.

Da valutare Bojan, da cui tutti si aspettavano di più, Josè Angel e Rosi. Per Marquinho, serviranno 4,5 milioni di euro ma che sta dimostrando di essere un buon giocatore. E infine Perrotta, ormai ai margini della squara con oltre un altro anno di contratto.

CHI ARRIVERA’ – Sono tanti i nomi che circolano intorno alla Roma. Innanzitutto Mauricio Isla, esterno dell’Udinese. Per lui si parla già di un accordo tra la squadra giallorossa e l’Udinese ma bisogna stare attenti all’Inter. Dalla Francia, sono sicuri che a Roma arriverà Moussa Sissoko. Francese di origine maliana, centrocampista di quantità ma anche di discreta qualità, Sissoko compirà 23 anni ad agosto e gioca nel Tolosa. E poi c’è quel Rodrigo Palacio che piace sempre più. Per lui un ruolo decisivo potrebbe giocarlo Marco Borriello.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche