Roma: arriva Dodò, il rinforzo del futuro COMMENTA  

Roma: arriva Dodò, il rinforzo del futuro COMMENTA  

Un nuovo gioiello messo in cassaforte dal Direttore Sportivo Walter Sabatini per la Roma. Si chiama José Rodolfo Pires Ribeiro, meglio conosciuto come Dodò. Ha 20 anni, terzino sinistro ed è dotato di una corsa impressionante e di una tecnica raffinata. Sposa perfettamente le esigenze del club giallorosso alla ricerca di rinforzi per il reparto difensivo. Sabatini lo ha in pugno da mesi battendo così la concorrenza di club come Real Madrid, Barcellona e Manchester United. In Brasile è considerato l’erede di Roberto Carlos.


La Roma ha spedito in Brasile alcuni uomini di fiducia per controllare le condizioni del ragazzo che ha concluso la stagione in anticipo per un grave infortunio. Da Trigoria aspettano il responso che dovrebbe essere positivo vista l’età del giocatore. La fascia sinistra con i giovani Josè Angel e Dodò con il “vecchio” Taddei a fare da supervisore è sistemata.


Per rinforzare l’altro lato della difesa si punta a Mauricio Isla, anche lui colpito da un grave infortunio al ginocchio. Il 23enne cileno ha già detto sì alla proposta giallorossa; Roma e Udinese sono già in contatto da mesi e nell’affare potrebbe rientrare qualche contropartita tecnica (Rosi?) per far scendere il prezzo di Isla che i friulani valutano intorno ai 15 milioni di euro.


Senza dimenticare Silvestre del Palermo, considerato uno dei migliori difensori centrali del nostro campionato. Luis Enrique vuole anche un rinforzo a centrocampo ma prima dovrà essere valutato il futuro di Marquinho. Il brasiliano arrivato in prestito dalla Fluminense ha fatto vedere buone cose, è dotato di un bel tiro ed è un ottimo mediano. Per riscattarlo servono 4 milioni di euro.

L'articolo prosegue subito dopo


E l’attacco? Forse è il reparto migliore della squadra con i giovani Borini, Lamela e Bojan destinati a crescere ulteriormente. Sabatini, però sta pensando di aggiungere una pedina. Potrebbe essere Rodrigo Palacio del Genoa, già accostato ai colori giallorrossi la scorsa stagione e che si sposerebbe alla perfezione con il gioco di Luis Enrique. Ma anche il giovane Mattio Destro, 21 anni cpompiuti ieri, non sarebbe male. Anche se non sarà facile inserirsi tra il Siena, il Genoa e l’Inter che si dividono il cartellino.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*