Roma, sono arrivati i nomi dei sub commissari scelti da Tronca COMMENTA  

Roma, sono arrivati i nomi dei sub commissari scelti da Tronca COMMENTA  

Ugo Taucer, Iolanda Rolli, Livio Panini D’Alba, Clara Vaccaro, Giuseppe Castaldo e Pasqualino Castaldi.

Eccoli, infine, i nomi dei sei sub commissari che l’ex prefetto di Milano Francesco Paolo Tronca ha chiamato a fianco a sé per governare la città di Roma.

Si tratta in tutti i casi di alti funzionari dello Stato, alcuni dei quali abituati all’ambiente romano, altri provenienti da fuori.

Da Milano, ad esempio, dove erano già collaboratori di Tronca, arrivano Ugo Taucer (ex capo di gabinetto alla Prefettura di Milano) e Livio Panini D’Alba, alto funzionario del ministero dell’Interno.

Clara Vaccaro e Iolanda Rolli conoscono invece assai bene la Capitale, essendo entrambe viceprefetti, la prima presso la Prefettura di Roma, la seconda presso il Viminale.

Giuseppe Castaldo è stato invece a capo del dipartimento dei Vigili del Fuoco e, in passato, commissario del comune di Reggio Calabria (dopo lo scioglimento di quest’ultimo per mafia). Funzionario della Ragioneria Generale dello Stato è infine Pasqualino Castaldi.

L'articolo prosegue subito dopo

Una squadra di esponenti con una lunga esperienza istituzionale, scelti in prima persona da Tronca e che hanno avuto la meglio, come ha notato Repubblica, su nomi ben più noti come quelli di Annamaria Cancellieri (ex ministro dell’Interno), di Giovanni Finazzo (ex questore) e di Alfonso Sabella (ex assessore e magistrato).

Definiti i nomi, ad aprirsi, a questo punto, è il capitolo sulle competenze, delicato perché non relativo soltanto alle capacità dei sub commissari, ma anche al rapporto con i collaboratori del prefetto di Roma Gabrielli in vista dell’organizzazione e della gestione del Giubileo. Il Dream Team, come è stato chiamato, ovvero il gruppo dei collaboratori di Gabrielli, non è ancora stato individuato, nonostante da giorni circolino diversi nomi. A tenere banco, però, non è tanto la questione di chi sarà al fianco del Prefetto, quanto piuttosto l’aspetto legato alla gestione dei rapporti fra Gabrielli e Tronca. La cosa certa è che si vuole dare una netta distinzione di competenze fra Comune e Prefettura, tema da regolamentare anche a livello normativo e per nulla chiaro per ammissione dello stesso Gabrielli. Fondamentali saranno, in termini organizzativi, le indicazioni che arriveranno da Matteo Renzi, attese nei prossimi giorni.

Leggi anche

1 Trackback & Pingback

  1. Roma, sono arrivati i nomi dei sub commissari scelti da Tronca | Braincell

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*