Roma-Catania, Stekelenburg potrebbe rientrare. E intanto spegne le voci sull’addio

Calcio

Roma-Catania, Stekelenburg potrebbe rientrare. E intanto spegne le voci sull’addio

Maarten Stekelenburg, fermo ai box contro il Chievo per un problema alla spalla, potrebbe rientrare nell’anticipo serale di sabato contro il Catania. Delle condizioni fisiche del portiere olandese, ha parlato il medico della Roma, Michele Gemignani: «Stekelenburg ha da circa un mese un’infiammazione alla spalla sinistra operata anni fa, d’accordo con il suo medico di fiducia, il medico dell’Ajax Goedhart, avevamo deciso di attendere circa tre settimane, ma poi le terapie non hanno avuto effetto e abbiamo deciso di non farlo giocare per permettergli di guarire al cento per cento. È una patologia non grave, ma fastidiosa. In questi giorni sta facendo le terapie antinfiammatorie. Potrebbe essere teoricamente pronto per giocare l’ultima di campionato col Cesena, valuteremo con lui e con l’allenatore». Il medico ha parlato anche di Daniel Osvaldo che non è allenato «per un’emergenza, ha avuto una colica renale che per fortuna è già risolta, domani dovrebbe essere disponibile a svolgere l’allenamento con regolarità. Juan e Burdisso? Dal punto di vista medico sono entrambi a posto. Ora serve loro l’allenamento funzionale sul campo, sta adesso ad allenatori e preparatori atletici stabilire quando possono essere pronti per giocare», aggiunge Gemignani.

Anche Stekelnburg ha parlato delle sue condizioni cercando di chiaire le voci che lo vorrebbero lontano da Roma il prossimo anno. «Le cose vanno meglio, è un problema che mi porto dietro da dicembre, ho continuato a giocare lo stesso sperando che guarisse, ma adesso il dolore è troppo forte per permettermi di giocare. Chiacchiere sul mio futuro? Non riesco a capire da dove provengano queste voci, non è neanche un anno che sono qui e già dicono che io voglia andar via da qui. Non so proprio come possano scrivere queste cose, non capisco». Il portiere olandese smentisce seccamente anche le voci sul fatto che si voglia riposare in vista degli Europei. «Chi sostiene questo è uno stupido. Io non voglio neanche cominciare discussioni su questo, è troppo stupido. Io vorrei giocare tutte le partite, amo giocare, è la mia vita. Non sono neanche sicuro di poter giocare gli Europei. La gente scrive storie che non esistono per me». Sulla possibilità comunque di scendere in campo contro il Cesena nell’ultima di campionato il portiere è cauto. «È dura, sto facendo le terapie, dovremo vedere nei prossimi giorni». Infine un messaggio per i tifosi dopo una stagione non troppo fortunata. «Se vinciamo le ultime due partite possiamo raggiungere la qualificazione europea. La prossima stagione di sicuro dovremo fare meglio».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...