Roma, De Rossi rinnova per cinque anni

Roma

Roma, De Rossi rinnova per cinque anni

La telenovela sul contratto di Daniele De Rossi si è finalmente conclusa. Il centrocampista non andrà nè al Real Madrid nè al Manchester City, ma giocherà con la Roma per i prossimi cinque anni.

L’annuncio è stato dato ieri in una conferenza stampa insieme al Dg giallorosso Franco Baldini. De Rossi percepirà 5,5 mln di euro netti a stagione, più alcuni bonus legati alle presenze e ai risultati ottenuti dalla squadra. La tanto temuta clausola rescissoria non è stata inserita nel contratto.

Soddisfatto il calciatore, che ha così commentato: “Quello che mi ha convinto a restare qui è quello che mi spinge a fare questo lavoro con tanta passione: è questa città, questa squadra, questa gente. Quello di cui ho bisogno è qui. Non è cambiato molto dal primo contratto ad oggi: ci sono stati un po’ di alti e bassi, ma alla fine qui sto bene e ho bisogno della Roma per giocare a pallone in una certa maniera. Ho pensato a tante altre soluzione, sentito altre persone, ma alla fine ho scelto come avrei sempre saputo scegliere. Altre esperienze? Lo scorso anno sentivo che l’amore da una parte dei tifosi era un po’ scemato. I tifosi avevano deciso di invertire la rotta, c’era un po’ di dissinnamoramento nei miei confronti e io qui ci devo stare se sto bene: questo mi ha fatto pensare ad altre soluzioni, poi la voglia di vedermi in altri palcoscenici, di confrontarmi con i più forti mi affascinava molto. E il fatto che ero in scadenza mi faceva pensare ad altre soluzioni. Ho parlato con qualche altra squadra, volevo voglia di vedere se ero forte a certi livelli, ma ora ci proverò da qui. Da questa città si fa veramente fatica ad andare via e abbiamo trovato sempre ambienti positivi. Quest’anno c’è un’aria positiva, un’aria nuova, ma anche negli anni precedenti ho vissuto qui se fossi in famiglia”.

I tifosi giallorossi possono quindi stare tranquilli. Dopo il Capitano di oggi, si sono garantiti anche il Capitano di domani.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...