Juventus, Roma e Fiorentina: è emergenza infortuni

Calcio

Juventus, Roma e Fiorentina: è emergenza infortuni

Dopo sei mesi di luna di miele, la Juventus torna a convivere con l’emergenza infortuni, e nello stesso reparto. Nulla di confrontabile con l’ecatombe delle ultime due stagioni, ma i guai arrivano proprio nel momento peggiore, quello della flessione atletica subita dal gruppo. Gli infortuni subiti da Chiellini e Barzagli contro il Chievo non sono infatti leggeri: il primo ha subito un’elongazione infiammatoria al soleo del polpaccio sinistro e non tornerà disponibile prima di dieci giorni. Peggio è andata a Barzagli, fino al 40′ della gara di sabato sempre in campo in stagione: colpa di una lesione muscolare al gemello mediale del polpaccio destro che lo terrà fermo per venti giorni. Addio trasferte di Bologna, Genova e Firenze e semifinale di ritorno di Coppa Italia, a rischio la sfida contro l’Inter.

Ma è stata una domenica da dimenticare per altri due protagonisti della Serie A, usciti malconci ed alle prese ora con infortuni di non poco conto. Si tratta di Juan e Jovetic. Più grave la situazione del difensore giallorosso, che proprio non ricorderà la giornata del 3 marzo come una delle migliori della sua vita sportiva: prima l’errore da cui è nato il gol decisivo del derby, poi la squallida pagina degli insulti razzisti ed infine l’infortunio che l’ha costretto ad uscire anzitempo. Un infortunio serio, come svelato dalla risonanza magnetica subita in mattinata: lesione muscolare di secondo grado del legamento collaterale mediale. Almeno quaranta i giorni di stop per l’ex capitano del Brasile, il cui campionato, e la cui esperienza alla Roma, potrebbe anche essersi già chiusa. Nel peggiore dei modi.

Più lieve ma comunque preoccupante lo stop subito da Stevan Jovetic, costretto ad ammainare bandiera bianca nei primi minuti della partita della Fiorentina contro il Cesena: il campione montenegrino è rimasto vittima di una distrazione ai flessori della coscia destra che lo costringerà a saltare le delicate partite contro Parma, nel recupero di mercoledì, e Catania, la domenica successiva, ovvero quelle che potrebbero dare una piega più tranquilla al finale di stagione dei viola. Tutt’altro che sicuro il recupero del vice-capitano viola per l’attesissima partita contro la Juventus di sabato 17 marzo: ma c’è da credere che per quella data Jo-Jo non vorrà mancare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...