Roma, incendio in deposito di rifiuti: evacuati residenti nel raggio di 100 metri
Roma, incendio in deposito di rifiuti: evacuati residenti nel raggio di 100 metri
Roma

Roma, incendio in deposito di rifiuti: evacuati residenti nel raggio di 100 metri

roma
roma

A pochi chilometri da Roma, un incendio ha distrutto la “Eco X”: l’azienda di Pomezia, sulla Pontina Vecchia, che si occupa di stoccaggio rifiuti e lavorazione della plastica. Dall’edificio si è alzata un’enorme nube nera, sono andati a fuoco diversi rifiuti di plastica, ferro e carta. Il calore è stato talmente forte che ha già fatto crollare un’intera ala del capannone, mentre le fiamme hanno messo in pericolo la palazzina accanto che ospita gli uffici della società.

Le fiamme che si sono sprigionate intorno alle 8, hanno sorpreso gli operai che erano già all’interno dello stabilimento. “Non sappiamo cosa sia successo – ha raccontato uno di loro – il fuoco è partito dalla parte posteriore dello stabilimento. Per fortuna abbiamo fatto in tempo a uscire tutti, non sappiamo spiegarci il perché»

L’ordinanza comunale

Il sindaco di Pomezia, Fabio Fucci, ha emesso un’ordinanza che dispone “ai cittadini residenti nelle zone circostanti l’origine dell’incendio per un raggio di due chilometri di mantenere la chiusura delle aperture delle abitazioni e delle attività commerciali, industriali e di servizi al fine di prevenire un possibile passaggio di inquinanti, compresi gli impianti di areazione forzata“. Obbligo di “chiusura nella giornata odierna delle scuole di ogni ordine e grado poste nel raggio di due chilometri dall’incendio”.

Per un ulteriore sicurezza, in tutti gli edifici di comune uso personale, familiare o di lavoro, che si trovano in un raggio di 100 metri dallo stabilimento, è stato disposto l’allontanamento dei residenti.

“Il presente divieto ha validità fino al termine delle operazioni di spegnimento fatta salva ogni modifica di tale termine in base ai risultati analitici sulla qualità dell’aria” conclude l’ordinanza.

La nube si sposta

Come succede spesso, complice i venti, la nube si è spostata, in direzione Castelli. Tanto che la multinazionale Procter and Gamble sull’Ardeatina sta decidendo se far evacuare o meno i suoi dipendenti. Intanto è stata chiusa al traffico la via Pontina nel tratto che collega Ardea con Pomezia per consentire ai mezzi di soccorso di passare.
Anche ad Anzio il sindaco Luciano Bruschini invita la popolazione a tenere chiuse le finestre di case, scuole e uffici.

Sul posto sono presenti, ancora, una decina di squadre dei vigili del fuoco da Pomezia e Roma, carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di finanza, polizia locale di Pomezia, protezione civile, ambulanze e carabinieri della Forestale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche