Roma-Juventus: le probabili formazioni

Calcio

Roma-Juventus: le probabili formazioni

C’è chi l’ha già definita come la sfida diretta meno incerta degli ultimi anni: neppure ai tempi d’oro del Lippi abbonato alle finali di Champions o della super-squadra di Capello l’avvicinamento ai Roma-Juventus era stato all’insegna di un tale fatalismo da parte dell’ambiente giallorosso. Una prima volta assoluta, insomma, come inedita è la location temporale di una partita che ha fatto la storia del nostro calcio, mancando solo due volte nella storia del girone unico, ma che non si era mai giocata di lunedì. E’ la forza del calcio moderno, moderno come le mentalità dei due allenatori. C’è tutta la distanza che separa Antonio Conte da Luis Enrique infatti in un pronostico apparentemente chiuso: così uguali e così diversi i due allenatori ricercano i risultati attraverso il gioco ma se la strada intrapresa dall’asturiano assomiglia per il momento ad un’utopia, almeno nel nostro calcio, la praticità unita ad una famelica forza di volontà ha reso per la Juve tutto molto più semplice rispetto alle previsioni.

Così sono ben dodici i punti di distacco alla vigilia di uno scontro diretto decisivo solo per i giallorossi, ma che la Juventus non può permettersi di perdere.

Milan, Udinese e Lazio infatti sono lì e piazzare il secondo colpo all’Olimpico in due settimane varrebbe un messaggio inequivocabile per tutti gli avversari. Da una parte una squadra quasi al completo, priva del solo grande ex Vucinic, sostiuito da uno tra Estigarribia e Quagliarella (favorito il primo), una squadra che corre come nessuno e sulle ali dell’entusiasmo, dall’altra un gruppo stanco, sfiduciato, perplesso ed in totale emergenza. Fuori quasi tutta la difesa, sarà De Rossi ad affiancare Heinze (graziato dalla prova tv) mentre in mezzo Greco sarà preferito a Perrotta. Fiducia al giovane Viviani davanti alla difesa. Il tecnico giallorosso però mostra la corda alla vigilia: conferenza stampa nervosa sul caso-Borriello e nessuna smentita sull’ipotesi dimissioni in caso di sconfitta.

Ma tecnicamente parlando la partita non è scontata: perché contro Cesena e Bologna (ma in Coppa c’erano tanti rincalzi) i bianconeri sono parsi leggermente affaticati e perché è vero che la Juventus potrebbe andare a nozze negli spazi che una Roma rabberciata finirà per offrire ma il pressing giallorosso può mandare in crisi una Juve che soffre se attaccata.

Al resto potrà pensarci Totti, che torna titolare nella serata più importante. Lui sarà in campo, Del Piero andrà solo in panchina: almeno loro sono sempre gli stessi. Probabili formazioni. Roma: Stekelenburg; Rosi, De Rossi, Heinze, Taddei; Greco, Viviani, Pjanic; Totti; Osvaldo, Lamela. Juventus: Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci, Chiellini; Vidal, Pirlo, Marchisio; Pepe, Matri, Estigarribia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche