Roma: l’imbarazzante storia della Metro B1 COMMENTA  

Roma: l’imbarazzante storia della Metro B1 COMMENTA  

Alemanno colpisce ancora, ed è un vero imbarazzo non riuscire a trovare un pregio o un punto a favore del peggior sindaco che la nostra illustre città avrebbe mai potuto immaginare di avere. Quanto sta accadendo in questi giorni con il servizio della Metro B1 lascia basiti!. L’elenco dei  disservizi infatti supera ogni fantasmagorica previsione: si va  dal mancato acquisto dei nuovi treni alla carenza dei macchinisti ,dall’intonaco che si stacca dal soffitto di una delle stazioni appena inaugurate, addirittura all’’intervento dei vigili del fuoco per liberare 12 persone, di cui due cardiopatiche, intrappolate nel nuovissimo ascensore della nuovissima stazione di Libia.Ma non finisce qui, perchè non solo il guasto ha bloccato il funzionamento dell’ascensore, è andato in  panne anche il dispositivo di emergenza per l’apertura dell’ascensore stesso. Se purtoppo gli incidenti sono chiamati così in quanto, appunto ,incidentali, tuttavia c’è un problema di fondo che ha un nesso legato alla fretta strumentale con la quale è stata aperta la suddetta linea di Metro.  Ed è per questo che sarebbe utile l’intervento della  la Procura della Repubblica e la Corte dei Conti afinchè si faccia piena luce sulle responsabilità di questo disastro e di tutte le leggerezze legate ai lavori ion corso.  Considerando che si tratta di soldi spesi dai cittadini, è giusto che  loro conoscano la verità!

Leggi anche

senzatetto-riconosciuta-a-roma
Roma

Giovane senzatetto avvistata a Roma non è Maddie McCann

Se n'è parlato tutto il giorno e poche ore fa finalmente il mistero è stato risolto. Il padre della giovane senzatetto che per molti assomigliava a Madeleine McCann, la bimba scomparsa in Portogallo nel 2007, ha riconosciuto la giovane; ma la sua identità non è quella di Madeleine: si tratta di Embla Jauhojärvi, una ragazza svedese di 21 anni che il padre ha spiegato soffrire della sindrome di Asperger. La giovane è stata fermata tra le strade del cento storico di Roma da diversi giornalisti, dopo che si era sparsa la voce della sua somiglianza con la bambina scomparsa nel Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*