Roma, rincari biglietti Atac: alle 6:45 scatta la protesta, silicone per sigillare le obliteratrici

Roma

Roma, rincari biglietti Atac: alle 6:45 scatta la protesta, silicone per sigillare le obliteratrici

Roma – I cittadini romani rivendicano il diritto alla viabilità e protestano fermamente contro i rincari, entrati in vigore oggi, del trasporto pubblico. Il biglietto della metropolitana costa 1,50 euro. Troppo, visti i tempi di crisi. La protesta sarebbe dovuta scattare alle 13 di oggi, davanti alla sede Atac di via Prenestina. L’appuntamento è stato preceduto da un’azione dimostrativa scattata alle 6:45 di questa mattina alla fermata della metro A Subaugusta. Le obliteratrici sono state sigillate con del silicone. I viaggiatori, riunitisi sotto la sigla sotto la sigla ACAB (Attivi Contro l’Aumento del Biglietto), ritengono ingiustificato l’aumento del costo del biglietto. Almeno una trentina di persone hanno preso parte all’azione. In un volantino diffuso dai viaggiatori si evidenzia “l’indisponibilità della cittadinanza a ripianare i bilanci in rosso della giunta Alemanno”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche