Roma, tre nomi che valgono la Champions

Calcio

Roma, tre nomi che valgono la Champions

«Partecipare alla Champions cambierebbe le nostre strategie». E’ questo il messaggio lanciato da Walter Sabatini: se la Roma raggiungerà il terzo posto anche gli obiettivi di mercato cambieranno. Il ds giallorosso, intervenuto ai microfoni di Radio Manà Sport, ha infatti ammesso di poter arrivare a «un nome indicibile per l’attacco». Il nome circolato in questi giorni è quello del top player Luis Suarez, in lotta con il Liverpool e desideroso di lasciare la Premier dopo la brutta vicenda di razzismo contro il giocatore del Manchester United Evra che l’ha visto protagonista. Ma Sabatini non si sbilancia: «Sono solo spifferi: non esiste alcuna trattativa per il giocatore del Liverpool (sul quale c’è invece la Juventus, ndr) che è molto forte anche se ultimamente ha avuto dei problemi comportamentali. Siamo comunque molto soddisfatti dei nostri attaccanti: Osvaldo, a dispetto di squalifiche e infortuni ha una media di 0,50 gol a partita. Borini addirittura la supera.

Poi c’è Bojan in netta ripresa e Lamela che non è stato acquistato per essere un bomber. Se ci sarà la possibilità di integrare il reparto con un grosso nome però lo faremo».

La caccia al Mister X, dunque, continua. Il nome più caldo, oltre a Suarez, è Rodrigo Palacio, che il ds giallorosso tentò di portare a Roma già la scorsa estate. Ma se dovesse davvero arrivare la qualificazione in Champions le attenzioni si sposterebbero su gente come Rossi, Higuain o Jovetic. Nomi importanti in grado di far sognare un’intera città. Il primo piace tantissimo a Luis Enrique, il secondo è un pallino di Baldini mentre il terzo sembra essere l’erede di Totti. Colpi da top club ma Sabatini non ha dubbi sulle capacità finanziarie degli americani: «Non ho mai lavorato con una proprietà di questo spessore. Certo la Champions sarebbe la classica spinta in più che ci stimolerebbe a fare sforzi maggiori, ma anche se dovessimo arrivare settimi porteremo avanti i programmi».

Infine, a Liverpool, si vocifera anche dell’interessamento della Roma per Kuyt del Liverpool che a sua volta esprime parole positive su un eventuale trasferimento a Roma: «Dirt accoglierebbe con entusiasmo la possibilità di giocare a Roma», ha dichiarato a Pagine Romaniste.it il procuratore dell’attaccante olandese che a luglio spegnerà 32 candeline. Troppe per Sabatini, che ha sempre cercato di puntare sui giovani. Si lavora anche sul nome del difensore centrale e sugli esterni. Silvestre, molto ammirato da Sabatini, sarebbe lusingato di far parte del progetto giallorosso. Sempre in cima alla lista dei desideri anche Ezequiel Garay, centrale difensivo classe 86′ in forza al Benfica e Nicolas Otamendi, difensore argentino del Porto. Per le fascie, bloccato Dodò, il nome prefeirto resta Mauricio Isla dell’Udinese anche se il prezzo del cartellino resta alto (15 milioni di euro).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche