Roma: trovate due gambe in un cassonetto, manca il resto del corpo
Roma: trovate due gambe in un cassonetto, manca il resto del corpo
Cronaca

Roma: trovate due gambe in un cassonetto, manca il resto del corpo

polizia scientifica

Tagliate con un sega e nascosta in un cassonetto della spazzatura: è l'orribile ritrovamento avvenuto a Roma, dove sono state trovate due gambe

Un ritrovamento a dir poco agghiacciante quello avvenuto nella Capitale. A poca distanza da piazza Eculide, nella serata di ieri, una ragazza che stava camminando per le vie di Roma ha scoperto, all’interno di un cassonetto per l’immondizia nel quale stava rovistando, i resti di un cadavere sezionato. Nella fattispecie due gambe, tagliate con molta probabilità utilizzando una sega per poi occultarle all’intetno del contenitore di metallo utilizzato per gettare l’immondizia.

La giovane si trovava su un tratto di viale Maresciallo Pilsudski, all’altezza di Villa Glori, quando probabilmente gettando qualcosa nel cassonetto ha notato le gambe: in pochi istanti è stata colta da un malore e non appena si è ripresa ha dato immediatamente l’allarme. Sul posto, pochi minuti dopo, è giunta la polizia: le gambe sono state estratte dal cassonetto per effettuare tutti i rilievi del caso e dare avvio alle indagini.

Un giallo per la capitare: le gambe non sono di un clochard

Si profila un vero e proprio giallo per il momento, dato che il resto del corpo non si trova.

Inoltre secondo il medico legale, che
ha analizzato gli arti inferiori occultati nel cassonetto, non sembrerebbero appartenere ad un senza fissa dimora in quanto sono curati. Certo è che per Roma si tratta di un brutto risveglio: atrocità di questo tipo, nella Capitale, non accadevano da diversi anni. Al momento gli elementi di indagine non sono molti e questo rende non semplice il lavoro degli agenti della squadra mobile. Rimane difficile al momento dare un’identità al morto poichè essendoci solamente le gambe non è possibile sfruttare le impronte digitali; la speranza è quella di riuscire a trovare il cadavere per poterlo identificare: ma una cosa è sempre più certa, sembra si tratti di gambe di una donna, almeno è quanto emerso dai primissimi riscontri.

Le indagini, per cercare di far luce sull’assurda ed al momento inspiegabile vicenda, procedono a tutto campo. Indagini che si muovono su una tripla strada: da un lato continuano le analisi sul paio di gambe, dall’altro le autorità stanno cercando di trovare il corpo.

Non da ultimo si lavora anche alla ricerca di eventuali testimoni che possano aver notato qualcuno gettare le gambe del cassonetto, oppure di telecamere di sorveglianza che possano aver filmato la scena.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche