Roma, un gol per la volata Champion’s COMMENTA  

Roma, un gol per la volata Champion’s COMMENTA  

Due minuti per archiviare la pratica Genoa. Tanto ci mette la Roma per segnare il gol che le regala la vittoria. Dopo un primo affondo del Genoa, i giallorossi salgono in cattedra e il rientrante Osvaldo dopo appena due minuti insacca la rete alle spalle di Frey dimenticando l’infortunio e la squalifica. I ragazzi di Luis Enrique sono padroni del campo. Con il solito gioco vanno più volte vicino al raddoppio: prima Greco con un gran tiro da fuori e poi con il solito Osvaldo che da solo davanti al portiere manda di poco a lato. Nella ripresa la Roma cala e il Genoa ne approfitta. Ma i rossoblù non riescono a sfruttare le occasioni concesse dai capitolini. Palacio manda sulla traversa e subito risponde Lamela con un gran colpo sul quale però è attento Frey. Luis Enrique fa i primi cambi: fuori Lamela, dentro Bojan. Lo spagnolo appare pimapante, veloce e volenteroso. Si mangia il raddoppio ma la sua prova è ottima. Buoni venti minuti anche per il brasiliano Marquinho entrato in campo al posto di Gago. Il centrocampista impegna più volte il portire avversario con il tiro da fuori. Nel complesso la Roma gioca una mezza partita. Ma ciò basta per rimanere attaccati alla zona Champion’s he ora dista 4 punti.


LE INTERVISTELuis Enrique, al termine della partita, appare felice del risultato ma poco soddisfatto della prestazione. “L’obiettivo era vincere le partite che mancavano.

Siamo partiti con due vittorie molto importanti. Oggi non siamo stati già dall’inizio al nostro livello. Abbiamo  sofferto tantissime palle perse. Dopo il gol siamo stati troppo  imprecisi.

Complimenti al Genoa”. Sulla possibilità di raggiungere il terzo posto il tecnico spagnolo dice: “Avere l’opportunità di arrivare in alto sarà difficile, ma la partita con il Milan può essere un punto di riferimento per noi”.

DE ROSSI – Capitan Futuro, lo aveva anticipato: la Roma avrebbe provato a vincerle tutte.

L'articolo prosegue subito dopo

Per il momento ci sta riuscendo e De Rossi si mostra fiducioso per il futuro: “Oggi era fondamentale per riavvicinarsi, c’era un pò di paura che facessimo come in altre occasioni e fallissmo l’opportunità. Si devono perfezionare tante cose, ma non vedo altre squadre che  vincono con la sigaretta in bocca, questo è il campionato italiano, è  molto difficile”. Sulla partita contro il Milan: “Andiamo lì a fare la nostra partita come abbiamo sempre fatto in questa stagione”.

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*