Ronaldinho firma: è del Milan!

Blitz di Galliani in catalogna: Ronaldinho è rossonero. Contratto fino al 30 giugno 2011 per 6,5 milioni netti l’anno. Siparietto del brasiliano e qualche mistero. L’annuncio sul sito del Milan alle 22.59 di martedì.

Leggi anche: Andrés Iniesta: mi sono divertito molto in questa stagione

“Volli, sempre folli, fortissimamente volli”. Fosse stato milanista, l’Alfieri avrebbe probabilmente commentato così la volontà di Ronaldinho. Il calciatore brasiliano è passato ieri al Milan grazie alla sua grande forza di volontà: vi erano altre offerte, tra la quali quella del Manchester City che avrebbe ricoperto d’oro lui e il Barcellona pur d’aver il talento brasiliano in squadra, ma Dinho era stato chiaro. Già da un anno almeno le indiscrezioni gli attribuivano dichiarazioni dolci verso la società rossonera, quando poi si è sentito venir meno la fiducia dell’entourage azulgrana ha deciso per Milano, unica meta prestigiosa in grado di stimolarlo.

Leggi anche: Assist di Messi, Coppa del Re al Barcellona

La società rossonera quindi, forte della volontà del giocatore, nonché conscia dell’intenzione del Barcellona di cedere il suo talento, ha potuto vantare un potere contrattuale maggiore. A fronte dei 25 milioni richiesti dai catalani, dei 32 milioni offerti dall’ex primo ministro thailandese Shinawatra per conto del Manchester City, il Milan ha potuto chiudere la trattativa a quota 22,5 milioni più altri bonus in caso di qualificazione alla Champions League.

Galliani, incontrandosi ieri a Barcellona col presidente del club catalano e il giocatore, aveva inizialmente presentato un’offerta di 10 milioni di euro. La trattativa è poi decollata fino all’accordo definitivo avvallato telefonicamente da Berlusconi. Nell’incontro del giorno precedente, da segnalare un ilare siparietto: scherzando sulla “pancetta” del brasiliano tanto criticata da media e tifosi, l’ex pallone d’oro alza la maglia per mostrare a Galliani la sua perfetta forma.

L'articolo prosegue subito dopo

A margine anche un piccolo mistero: in serata viene rinviato di qualche giorno l’arrivo di Ronaldinho a Milano, poichè pare che vi siano alcune pendenze fiscali da sistemare fra il giocatore e il suo vecchio club.

Presto si potrà ammirare il talento verdeoro nel campionato italiano. L’ipotesi si stava per concretizzare già nel 2003, allorché l’Inter, per infatuazione di Moratti, provò a prenderlo dal Paris Saint-Germain. La trattativa poi sfumò e Dinho passò quindi al Barcellona. Ora invece giocherà con altri due brasiliani: Kakà e Pato. E il derby per Ronaldinho l’ha vinto il club rossonero…

Segnala questo articolo su:Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.

Leggi anche

Scaletta e prezzi biglietti I Pooh 11 novembre 2016 Milano
Milano

Scaletta e prezzi biglietti I Pooh 11 novembre 2016 Milano

Quando diventa difficile lasciare andare l'affetto del pubblico: i Pooh replicano a Milano l'11 novembre 2016 e prolungano il tour. Dopo il recente successo della serie di concerti che celebrano i 50 anni di carriera, i Pooh (nelle figure di: Roby Facchinetti, Dodi Battaglia, Red Canzian, Stefano D’Orazio, Riccardo Fogli) hanno deciso di aggiungere al loro tour altre date, tra cui due a Milano (11 e 12 novembre). I biglietti sono acquistabili online e nei punti autorizzati. È disponibile anche il Gold Package (prezzo: 215,00 euro) che comprende: Un biglietto di settore Platea A, nei posti più vicini al palco; Un bracciale per Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*