Rossella Urru è viva, lo riferiscono fonti spagnole COMMENTA  

Rossella Urru è viva, lo riferiscono fonti spagnole COMMENTA  

20120524-102659.jpg

Rossella Urru, la volontaria rapita la notte tra sabato 22 e domenica 23 ottobre 2011 nel campo profughi Saharawi di Hassi Raduni, nel deserto algerino sud-occidentale, insieme agli spagnoli Ainhoa Fernandez de Rincon e Enric Gonyalons, starebbe bene.

A riferirlo sono fonti spagnole che stanno lavorando per la liberazione dei tre ostaggi. A riportale la notizia è il sito Globalist che parla di fonti attendibili.

Le trattative per la liberazione dei tre ostaggi sarebbero diventate più frenetiche dopo che il Movimento per l’unicità e la jihad in Africa occidentale, il gruppo che tiene prigionieri gli ostaggi, aveva minacciato, lo scorso 16 maggio, di uccidere Enric Gonyalons.

I mediatori spagnoli, avrebbero ricevuto notizie confortevoli sullo stato di salute dei tre volontari. Le trattative per la loro liberazione proseguono.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*