Rosso di Toscana Igt Obvius 2014, Salcheto COMMENTA  

Rosso di Toscana Igt Obvius 2014, Salcheto COMMENTA  

A Montepulciano l’azienda vitivinicola Salcheto rappresenta una delle migliori realtà d’Italia volte alla sostenibilità, ambientale, sociale ed economica. Ottimi vini ed integrazione con la natura già dal nome: Salco richiama il Salice in antico toscano, e Salcheto è il nome del ruscello capace di delimitare la vallata un tempo ricca di salici appunto, limite naturale dell’azienda biologica e biodinamica. La cantina condotta da Michele Manelli è stata fondata nel 1984 e ad oggi produce circa duecentotrentamila bottiglie all’anno, con una gamma di vini incentrata sui rossi dal classico vitigno sangiovese – siamo nelle storiche terre del Vino Nobile di Montepulciano.


Oggi ci versiamo nel calice il Rosso di Toscana Igt Obvius, a base sangiovese in questo caso Prugnolo Gentile al 100%: l’annata 2014 si presente di un bel colore rosso rubino fitto ed intenso, di buona consistenza. Al naso si apprezzano richiami alla mora, alla ciliegia, alla viola essiccata, con toni di corteccia e cannella; al palato propone un tannino importante amalgamato nella struttura corposa e ricca di succo; fruttato e speziato di nuovo, caldo, fresco e sapido in equilibrio, risulta molto piacevole e convincente. Interessante anche il finale lungo e dotato di una precisa persistenza aromatica.

Lo proverei in abbinamento con le ottime costate che si possono gustare in Toscana.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*