Rosso Veronese Igt Cent’anni 2011, Sartori COMMENTA

stilllife 042stilllife 042

L’azienda vitivinicola Sartori rappresenta un pezzo di storia della viticoltura veronese di qualità; situata a Santa Maria di Negrar e fondata nel lontano 1898, ad oggi può vantare un’impressionante produzione che si aggira intorno ai sedici milioni di bottiglie all’anno. Un vero e proprio colosso quindi, che è riuscito sempre a mantenere elevato il livello dei propri prodotti, caratterizzati dai classici campioni scaligeri: l’Amarone su tutti, il Recioto della Valpolicella ed il Recioto di Soave, il Ripasso, il Valpolicella Superiore ed il Soave.

Oggi assaggiamo un vino emblematico e celebrativo, il Rosso Veronese Igt Cent’anni, un’interessante blend di uve Corvina Veronese al 40%, 35% di Rondinella e Merlot al 25%, prodotto solo in annate idonee: dalla vendemmia 2011 ci giunge un vino di colore rosso rubino intenso e limpido, molto consistente nel calice; il bouquet olfattivo si compone di prugne, viole, ginepro, elementi minerali e balsamici, con tocchi di pepe nero e china.

Leggi anche: Ribera del Duero D.O. Portia Prima 2012, Bodegas Portia

Rotondo e vellutato al palato, con bei tannini disciolti in una struttura generosa, fruttata e succosa, è ben supportato da freschezza e sapidità, buon calore e bevibilità.

Il finale si protrae in lunghezza con ottima persistenza aromatica, lo proverei in abbinamento con le quaglie lardellate.

 

Commenta per primo "Rosso Veronese Igt Cent’anni 2011, Sartori"

Commenta

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato

*